Requiem

Un'allucinazione

Voto medio di 1170
| 132 contributi totali di cui 115 recensioni , 13 citazioni , 0 immagini , 3 note , 1 video
MiKappa
Ha scritto il 24/08/19
Potevo scegliere
Due ore di corso IVASS o un tuffo in Portogallo? Nel caso vi troviate a dibattervi fra i miei stessi dubbi, così, per aiutarvi, vi suggerirei la seconda. La seconda scelta, intendo. Perchè non sempre la prima è la migliore. ps: ma lo sapete che quest...Continua
mavi
Ha scritto il 29/07/19
Quando sto per visitare un paese straniero mi piace leggere qualche libro che lo riguarda, per immergermi nell'atmosfera ancora prima del viaggio e sognarne l'incontro. Anche se Tabucchi è italiano, come più volte ripetuto nel romanzo, lo ha scritto...Continua
Lilium
Ha scritto il 22/07/19
Un intreccio fra passato e presente...
" Non puoi vivere da due parti, dalla parte della realtà e dalla parte del sogno, così ti vengono le allucinazioni" In una torrida giornata di luglio, un uomo si addormenta sotto un albero, in campagna nell'Alentejo. L'uomo senza nome, in uno stato t...Continua
Frasi arzianti
Ha scritto il 18/07/19
Frasi dal libro
“Pensai: quel tizio non arriva più. E poi pensai: mica posso chiamarlo tizio, è un grande poeta, forse il più grande poeta del ventesimo secolo, è morto ormai da tanti anni, devo trattarlo con rispetto, meglio, con tutto il rispetto.” https://frasiar...Continua
BSKZ
Ha scritto il 22/05/19
Ho preso questo libro attirato dal fatto che fosse ambientato a Lisbona, luogo che amo molto. La città rimane sullo sfondo, ma Tabucchi è stato bravo, si percepisce il caldo, la desolazione di una domenica d'agosto. Un percorso a ritroso, per sciogli...Continua

Lilium
Ha scritto il Jul 22, 2019, 06:56
...disse il mio Padre Giovane, hai fatto meglio così, meglio usare la penna che le mani, è un modo più elegante di dare cazzotti.
dariocet
Ha scritto il Feb 22, 2015, 12:33
Non sarà per caso un pochino egocentrico? chiesi. Chiaro che sì, rispose lui, sono egocentrico, ma che ci vuol fare, tutti i poeti sono egocentrici, e il mio ego ha un centro molto speciale, d'altronde se volessi dirle dove si trova questo centro non...Continua
Pag. 119
dariocet
Ha scritto il Feb 20, 2015, 14:05
La casa di campagna era immerso nel silenzio, si era levata una brezza fresca che accarezzava le foglie del gelso. Buonanotte, dissi, o meglio: addio. A chi, o a che cosa, stavo dicendo addio? Non lo sapevo bene, ma era quel che mi andava di dire ad...Continua
Pag. 128
Bunky
Ha scritto il Apr 28, 2014, 19:28
...e la simpatia è il miglior regalo che si possa fare a una persona che neanche si conosce.
Pag. 64
aithila
Ha scritto il Mar 24, 2014, 21:38
[...] per quel che mi riguarda io ho sempre preferito il materiale all'immaginario, o meglio mi è sempre piaciuto ravvivare l'immaginario col materiale, immaginario sì, ma con giudizio, anche l'immaginario collettivo, bisogna cantarglielo chiaro al s...Continua
Pag. 45

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Amina
Ha scritto il Mar 31, 2018, 07:45
rilettura marzo 2018, 4 stelle e mezzo....
Ondina
Ha scritto il Apr 18, 2017, 05:24
Ho avuto una giornata piena di storie, dissi, non credo che me ne servano altre. L'uomo incrociò le gambe, appoggiò il mento sulle mani con aria meditabonda e disse: abbiamo sempre bisogno di una storia, anche quando sembra di no.
Pag. 110
Arianna Venturi
Ha scritto il Feb 21, 2016, 13:45
Un libro che ti trascina subito in una Lisbona d'Agosto in cui il caldo torrido ti fa vivere tutto come un sogno. Il protagonista farà una serie di incontri con persone inesistenti che forse sono vissute solo in suo ricordo lontano. Romanzo breve che...Continua

dariocet
Ha scritto il Feb 18, 2015, 13:59
Gymnopédie No.1
Autore: Erik Satie

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi