Ritratti di scrittori

Voto medio di 48
| 11 contributi totali di cui 7 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Composti tra il 1902 e il 1936, questi ritratti raccontano di Goethe, Schiller e Hölderlin, di Kleist, Dickens e Dostoevskij, ma al tempo stesso dicono moltoanche di Walser, delle sue inclinazioni, idiosincrasie e gusti. Scelti per empatia o contrast ...Continua
Baltic Man
Ha scritto il 16/01/19
Non conoscevo Walser e continuo a non sapere chi sia, ma questo inatteso libro - che raccoglie e proietta intenzioni di vita - costituisce un piccolo gioiello per abbandonarsi nel mondo etereo di un'esistenza più lenta, attenta, distratta, degna di e...Continua
Luciano
Ha scritto il 08/02/17
Walser tratteggia il ritratto di alcuni scrittori tedeschi con una leggerezza e una delicatezza sopraffina. In realtà non si tratta mai di un analisi di critica letteraria sugli autori presi in considerazione da Walser, ma bensì delle riflessioni sul...Continua
Anina e...
Ha scritto il 03/03/13
Un uomo con una vita persa nelle disgrazie: madre e un fratello in manicomio, un altro fratello morto suicida, lui stesso dal manicomio entrò, uscì e rientrò per sempre. Una passione per la lettura e la scrittura. Romanzi, poesie e soprattutto raccon...Continua
Amelie Robion
Ha scritto il 14/02/12
Brevi ritratti composti all'inizio del novecento (l'ultimo è del 1936); i soggetti sono Dickens, Goethe, Dostoevskij ma anche poeti e drammaturghi. Sicuramente una prosa raffinata e colta con qualche caduta, a dir la verità, in noiosi barocchismi. No...Continua
Damiano Zerneri
Ha scritto il 02/07/09
Dopo aver finito di leggere questo piccolo compendio di testi walseriani, i Ritratti di scrittori, sono andato a ripescare dalla libreria l'autobiografia di Max Brod, “Vita battagliera” (Streitbares Leben – traduzione di Ervino Pocar). Sfoglio le pag...Continua

Kobayashi
Ha scritto il Mar 23, 2013, 11:41
Di notte ha dormito magnificamente. Al mattino, dapprima è rimasto per un bel po' davanti alla finestra aperta, semisvestito e con occhi sognanti. Guardare oltre i tetti della città, oltre gli alberi e le torri verso un lontano orizzonte grigio e ind...Continua
Pag. 15
karenina è...
Ha scritto il Feb 24, 2010, 16:11
Gli impedimenti non cedono mai, hanno una loro pervicacia, sono duttili. Le possibilità hanno degli stracci addosso, come i mendicanti. Eppure si vedono volentieri.
Pag. 119
karenina è...
Ha scritto il Feb 24, 2010, 16:09
Ben presto non ci fu più nulla che lo sorprendesse, ma era in lui l'errore; la vita rimane sempre la stessa, era lui che non la guardava più con diletto. Ciò cui non prestiamo più attenzione perde per noi ogni valore, la colpa tuttavia è nostra.
Pag. 88
karenina è...
Ha scritto il Feb 24, 2010, 16:04
Nessuno tra i viventi può sottrarsi all'eguaglianza: era una legge dura, ma anche conciliante, fonte di conforto e edificazione; per mezzo suo si possono affrontare tutte le contraddizioni con animo doppiamente tranquillo.
Pag. 93

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi