Nell'aprile del 2009 un maturo uomo politico, leader del maggior partito italiano, l'uomo più ricco del Paese, padrone di televisioni, nonché Primo Ministro in carica, si presenta in un ristorante di Casoria, periferia di Napoli, per partecipare ai f ...Continua
[radek]
Ha scritto il 10/02/16
le terzine della mia ragazza
Quelli che scrivono poesie e se le pubblicano e poi quelli che fanno foto e le mettono in rete con il loro nome sopra (o meglio la loro sigla) e poi dicono che vogliono fare un libro con le loro foto e poi ci sono quelli, i versatili, che scrivono po...Continua
Tabathua
Ha scritto il 08/10/13
Un po' diverso da quel che mi aspettavo per le continue citazioni e rimandi ad altri testi e ad altri autori, interessante ma a tratti un po' difficile, almeno per me. Mi ha fatto venire voglia di rileggere Levi, e ancor più Kafka! E così mi ha fatto...Continua
...
Ha scritto il 13/08/13

"La vergogna di essere uomo: c'è una ragione migliore per scrivere?"
- Gilles Deleuze (exergo)

Hydralux
Ha scritto il 22/10/12
Certo non una lettura leggera, ma molto interessante, che fa riflettere sul concetto di vergogna, e sui vari significati che assume in contesti diversi. Mi è molto piaciuto come è strutturato il libro, un posto/evento diverso in ogni capitolo, per in...Continua
Giangiacomo
Ha scritto il 28/08/12
La vergogna: un sentimento che tutti conosciamo, che ognuno di noi ha sicuramente provato almeno una volta nella vita; e che tuttavia sembra difficilissimo da definire. Qualcosa di sfuggente, di elusivo, quasi di misterioso. Nel suo bel libro, Belpol...Continua

Simona dalle...
Ha scritto il Feb 04, 2012, 11:13
L'ostensione del sé, come ha osservato lo psicoanalista Massimo Recalcati, evidenzia in Berlusconi la totale assenza del senso di vergogna, del senso di colpa, del senso del limite, perchè... non c'è più senso della Legge, bensì del Godimento. (...)...Continua
Pag. 219
Simona dalle...
Ha scritto il Feb 04, 2012, 11:05
Ma la sacralizzazione del corpo mortale del Capo ha sempre messo in moto meccanismi opposti di desacralizzazione, come è accaduto molte volte nella storia. (...) L'ostensione chiama implacabilmente la violazione.
Pag. 215
Simona dalle...
Ha scritto il Feb 04, 2012, 11:03
Si alza sul predellino della macchina e si mostra alla folla. Vuole far vedere che è vivo, vuole rassicurare i suoi sostenitori, ma nello stesso tempo compie un gesto di ostensione: mostra il suo viso ricoperto di sangue come se fosse un'icona. Si mo...Continua
Pag. 214
Simona dalle...
Ha scritto il Feb 04, 2012, 10:59
Hannah Arendt in "Vita activa" (...) sottolinea come il sentimentalismo e le emozioni siano un elemento facilmente manipolabile, non solo dai regimi totalitari, come il nazismo, che si fondano su linguaggi e retoriche del sentimento, ma soprattutto d...Continua
Pag. 35
Simona dalle...
Ha scritto il Feb 04, 2012, 10:57
Oggi la vergogna, ma anche il pudore, suo fratello gemello, non costituisce più un freno al trionfo dell'esibizionismo, al voyeurismo, sia tra la gente comune come tra le classi dirigenti. La perdita di valore della vergogna è contestuale a un altro...Continua
Pag. 27

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi