Storie di cronopios e di famas

Voto medio di 1330
| 204 contributi totali di cui 187 recensioni , 17 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Tradotto da Einaudi nel 1971, questo libro è tra i più significativi dell'intera produzione di Cortazar, quello in cui una lettura morale della realtà contemporanea assume le forme di apologo tanto preciso quanto elegante. Il libro trovò uno dei suoi ...Continua

Seppur con degli spunti interessanti... Troppo ricercato. Artificiale.

VOGLIO SOLTANTO CLIENTI SPECIALI CHE NON SANNO CHE FARNE DI OCCHI NORMALI. (Un ottico, Fabrizio de André ) Prefazione di Italo Calvino. Ogni volta è un godimento sapere che un libro è passato nella sua traiettoria di uomo di cultura, genialità, che...Continua
j. Cortazar, Storie di cronopios e di fama
un testo geniale e folle che sembra molto strano non aver letto prima, negli anni in cui ho divorato Aragon, Soupault, Breton, Basterebbero le due pagine dedicate ad informare su cosa sono le scale. L'ho letto per avvicinarmi all'autore, prima di pas...Continua
Taldetali
Wrote 8/19/19
ISTRUZIONI PER LEGGERE QUESTO LIBRO Rilassatevi, ma non troppo, e sdraiatevi e poi assopitevi nella radura di un bosco possibilmente secolare, necessariamente nei pressi di una cascata fragorosa le cui acque turbolente si portino via i tronchi muscos...Continua

il potere della fantasia e della genialità
rimpianti oggi che la fantasia non sia andata al potere.
occorre un nuovo 68 nella vita.
in letteratura e in Cortazar c'è, c'era, e ci sarà sempre e per sempre.


Elena
Wrote Mar 06, 2020, 13:42
Spiaccicamento delle gocce Non so come dire, guarda, è terribile questa pioggia. Piove continuamente, fuori fitto e grigio, qui contro i vetri del balcone a goccioloni grevi e duri, che fanno plaf e si spiaccicano come schiaffi uno dopo l’altro, che...Continua
Pag. 93
Elena
Wrote Mar 05, 2020, 16:54
"Come va, Lòpez" Un signore incontra un amico e lo saluta, gli stringe la mano e fa un leggero cenno con il capo. È così che crede di averlo salutato, ma il saluto è già stato inventato e il signore educato non fa che calzare il saluto. Piove. Un si...Continua
Pag. 74
Ailairia Di Meo
Wrote Jul 19, 2015, 14:49
Che le tartarughe siano grandi ammiratrici della velocità è cosa del tutto naturale. Le speranze lo sanno, e se ne infischiano. I famas lo sanno, e ne ridono. I cronopios lo sanno e ogni volta che incontrano una tartaruga tirano fuori i gessetti colo...Continua
Ailairia Di Meo
Wrote Jul 19, 2015, 14:49
Le speranze, sedentarie, si lasciano viaggiare dalle cose e dagli uomini, e sono come le statue che bisogna fare un viaggio per vederle perché loro non si disturbano.
Ailairia Di Meo
Wrote Jul 19, 2015, 14:48
E i gesti dell’amore, questo dolce museo, questa galleria di figure di fumo. Si consoli la tua vanità: la mano di Antonio cercò quel che cerca la tua mano, e né la sua né la tua cercavano qualcosa che non sia già stato trovato fin dall’eternità. Ma l...Continua

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add