Strade blu

Un viaggio dentro l'America

Voto medio di 763
| 172 contributi totali di cui 144 recensioni , 28 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
1978. In un anno di speranze distrutte un ex insegnante di inglese del Missouri decide di mollare tutto per tirarsi fuori dalla solita vita. Il giorno dell'equinozio di primavera sale a bordo del suo sgangherato furgoncino e inizia un viaggio dentro ...Continua
utti
Ha scritto il 22/07/19
Tra i tanti criteri per valutare un libro il più forte è la sensazione che provi una volta girata l'ultima pagina. Se la prima cosa che ti chiedi è "e adesso?" vuol dire che quel libro ti ha un po' rivoluzionato e messo sottosopra. Potremmo dire che...Continua
Adestefano567
Ha scritto il 06/06/19
Citazione:" Cos'è che in noi giace a lungo ignorato per emergere un giorno improvviso facendoci spaziare in nuovi territori dell'occhio, in nuove regioni della mente, in recessi neppure sognati? Forse è qualcosa di simile a quelle forze vitali che, r...Continua
Adestefano567
Ha scritto il 06/06/19
La narrazione è fluida e coinvolgente. La scrittura, un misto tra il racconto di viaggio on the road (stile Kerouac) e il reportage giornalistico. Un diario di viaggio scritto in maniera ficcante nel quale ci si ritrova in solitudine a macinare Km in...Continua
oscar77
Ha scritto il 04/06/19
Un bellissimo viaggio "on the road", per certi versi anche introspettivo, per strade dell'America degli anni 80, dal sud ancora alle prese con i problemi razziali, al deserto, alle montagne rocciose, alle infinite praterie del nord. Incontrerà e asco...Continua
Kalima
Ha scritto il 10/10/18
On the road again
Versi di un canto Navajo: Poi gli dissero: Tutto quello che hai visto, ricordalo, Perché tutto quello che dimentichi ritorna a volare nel vento. Avete presente la pubblicità della Vallelata di qualche hanno fa nella quale si vedeva una ragazza che...Continua

Bonadext
Ha scritto il Oct 27, 2017, 17:51
Versi di un canto Navajo Poi gli dissero: Tutto quello che hai visto, ricordalo, Perchè tutto quel che dimentichi Ritorna a volare nel vento.
Kore
Ha scritto il Jun 09, 2012, 17:50
Devo ammettere che il mattino dopo, in quella Morristown grigia di fumo, mi chiesi seriamente che diavolo stesse avvenendo: una settimana di viaggio, una settimana di nuvole, pioggia e freddo. E adesso anche la neve. Zero gradi all'interno del Ghost,...Continua
Pag. 48
Kore
Ha scritto il Jun 09, 2012, 17:48
La strada tornò a immergersi nell'oscurità degli alberi e attraversò il punto esatto in cui erano scomparse le colonie inglesi, lasciandosi dietro con l'ultimo gruppo, incisa sul tronco di una palizzata, la più famosa parola occulta d'America: Croato...Continua
Pag. 68
Kore
Ha scritto il Jun 09, 2012, 16:41
La mia rotta prevedeva di toccare quei piccoli centri che, quando va bene, sono segnati sulle carte stradali solo perché al cartografo è rimasto uno spazio vuoto da riempire: Remote, Oregon; Simplicity, Virginia; New Freedom, Pennsylvania; New Hope,...Continua
Pag. 8
Kore
Ha scritto il Jun 09, 2012, 16:38
In Kentucky c'erano paesi con nomi eleganti come Boreing, Bear Wallow, Decoy, Subtle, Mud Lick, Mummie, Neon; sulla strada per Mouthcard si trovava Belcher, e Minnie era a solo dieci miglia da Mousie. Passai al Tennessee: a otto miglia da Ducktwon c'...Continua
Pag. 34

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi