Voto medio di 563
| 83 contributi totali di cui 80 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«È qualcosa che viene dal passato… Ma c’è un problema: nel passato recente non si trova niente, quello remoto è troppo remoto per scavare». Milano, quasi centro, eppure periferia, «più di seimila appartamenti, famiglie, inquilini legali barricati in ...Continua
Un altro giallo con Carlo Monterossi in cui il vicesovrintendente Tarcisio Ghezzi prende il sopravvento, rubandogli la scena e diventando coprotagonista. A Milano sono avvenute delle strane morti: il killer, oltre a usare armi molto vecchie, lascia u...Continua
Ci giravo intorno da tanto poi l'ho preso in mano e l'ho letto tutto di un fiato. Proprio una bella scoperta con personaggi insoliti per un giallo, e con poliziotti da sigaretta e abiti stropicciati, ma con un cuore. Il tutto immerso in una Milano a...Continua
Gioka62
Wrote 7/31/20
E' il terzo romanzo che leggo di Robecchi, dei suoi eroi Monterossi e Ghezzi. AL contrario di" Questa non è una canzone d'amore" che oltre ade ssere un bel giallo è anche divertente, questo è tetro, cupo, triste. Ma ugualmente bello e intenso. Credo...Continua
Giogio53
Wrote 4/19/20
Rob(iv)ecchi - 19 apr 20
Prima passano anni, poi quasi neanche un giorno, e siamo già ad una nuova avventura del buon Monterossi. Ma questa volta, e sempre più, sembra che Robecchi voglia allargare il tiro, coinvolgendo meglio e più in profondo i contraltari della vicenda. P...Continua
CaRoL
Wrote 4/1/20

Non sono un amante dei gialli, mai stata, ma forse solo perchè non ho trovato il "mio".
Questo l'ho letto volentieri e con piacere, senza troppo entusiasmo ma è comunque un passo avanti.


Antonio Santangelo
Wrote Jan 09, 2019, 18:35
Un racconto in stile Chandler, almeno nella seconda parte. I dialoghi sono il pezzo forte di Robecchi, insieme al l’ironia e al falso disincanto. Bello
Domari
Wrote Aug 12, 2017, 05:40
,,,, ecco che quella rabbia delusa diventa delusione soltanto. Come se il senso dell'ingiustizia venisse meno, cadesse come una vestaglia che scivola sul tappetto, lasciando la solitudine nuda.
Pag. 178
Ailairia Di Meo
Wrote Apr 25, 2017, 10:28
Non c’è niente di più fuori posto di un milanese a Roma, del resto, e niente di più ridicolo di chi cala dalla capitale dei soldi a quella dei papi, e si sorprende di restare a bocca aperta a ogni angolo, anche attraversando distratto la strada

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add