Alla ricerca del tempo perduto
by Marcel Proust
(*)(*)(*)(*)(*)(1,091)
Il cofanetto contiene l'opera completa "Alla ricerca del tempo perduto" in otto volumi: Dalla parte di Swann; La parte di Guermantes; All'ombra delle fanciulle in fiore; Sodoma e Gomorra; La Prigioniera; Albertine scomparsa; Il Tempo ritrovato; Sulla lettura.

La traduzione è la stessa dell'edizione
... More

All Reviews

220 + 28 in other languages
Gianni Mantini (wag)Gianni Mantini (wag) wrote a review
01
(*)(*)(*)(*)(*)
Pietro CalcianoPietro Calciano wrote a review
03
(*)(*)(*)(*)(*)
Un’esperienza che ti cambia

«Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso». Questo uno dei pregi maggiori del lavoro di Proust, cioè la perfetta adesione tra l’intento del opera di finzione e la trasposizione del reale, tra intuizione ed espressione artistica: passare il tempo a leggere questo libro non sarà mai tempo perduto. Inevitabilmente, dopo aver letto l’ultima parola saremo delle persone diverse. Ma questo non ci appare magicamente come rivelazione alla fine di una fatica immane. Certo, non è come bere un bicchier d’acqua, è richiesto impegno e concentrazione. Ma pagina per pagina, parola per parola, la grande generosità dell’autore, la sua magistrale padronanza tecnica della materia, la sua dedizione totale nella ricerca dei termini e delle costruzioni delle frasi, ci accompagnano attraverso uno stupore continuo ed ininterrotto. Un’esperienza piena di vita, una continua fioritura, si potrebbe dire frattale, di eventi e personaggi che sbocciano uno dopo l’altro, uno dentro l’altro, dà quasi la sensazione di “leggere un brano” di natura, tanto è la scorrevolezza rigogliosa e la ricercata semplicità con cui si dipanano gli eventi, anche quelli psicologici più intricati. In una dimensione in cui il tempo della mente è di un altro peso, leggero, si attraversa quasi sospesi, un percorso nella profonda interiorità umana dalla quale si emerge, come da un lungo sogno: cambiati. E così, Marcel Proust, abbandonata la vita reale per trasferirsi in quella letteraria della sua opera, al termine della sua ricerca del tempo diventa egli stesso tempo, eterno e senza tempo.
Account deletedAccount deleted wrote a review
03
(*)(*)(*)(*)(*)
LeggoQuandoVoglioLeggoQuandoVoglio wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)