Beowulf
(*)(*)(*)(*)(*)(612)
Testo originale a fronte

Questo poema, senza nome d'autore e senza titolo, di datazione incerta (VII secolo?), è il più antico testo poetico lungo, scritto in un volgare europeo. È l'unica epica compiuta delle letterature germaniche antiche.
È il testo più importante e ricco della letteratura anglosassone.

All Reviews

52 + 5 in other languages
Magus TurrisMagus Turris wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)
Ted BundyTed Bundy wrote a review
00
BíblosBíblos wrote a review
01
(*)(*)(*)(*)(*)
"Shield had fathered a famous son:
Beow’s name was known through the north." (18-19).
"Shield aveva generato un figlio famoso:
il nome di Beow era noto in tutto il nord." (18-19).


Beowulf è una delle opere fondanti della poesia inglese, è un poema teratologico eroico gnomico elegiaco ambientato nella Scandinavia ancestrale, l’antica Scandia del V-VI secolo.
La trilogia di Beowulf si compone della lotta contro l’orco Grendel combattuta senza armi, della lotta contro la mostruosa madre di Grendel, detta la “lupa del mare”, vinta grazie ad una gigantesca spada che il nostro trova appesa alla parete e con cui mozza il capo anche a Grendel, deposto nel suo giaciglio e della lotta finale contro il drago in cui Beowulf perisce.
Beowulf dalla patria geata, corrispondente all’attuale Svezia meridionale, accorre in soccorso dei Danesi del sud minacciati da Grendel, della stirpe di Caino, razziatore e depredatore di beni nella sala dell’idromele, centro della società guerriera germanica in cui il divino Hrothgar distribuisce doni e spartisce anelli, subito dopo affronta la madre di Grendel per poi rientrare vittorioso in patria dove i Geati lo acclamano loro re, infine affronta il drago morendo da eroe e il poema si chiude con i Geati che celebrano le lodi di Beowulf, la cui morte però li rende incerti della loro sopravvivenza.
Il filo rosso tematico è la faida, fra uomini e mostri e fra nazioni.
La traduzione “in Hiberno-English” del Premio Nobel per la letteratura Seamus Heaney ricongiunge inizio e fine della poesia inglese, l’illuminazione filologica restituisce credibilità emotiva alla storia in cui la voce dell’oscuro monaco anglosassone vissuto fra il VII e l’VIII secolo nella Northumbria risuona come un’eco fino ai giorni nostri e crea suggestioni insieme ancestrali e fiabesche che rimandano alle trilogie di Guerre Stellari di G. Lucas e del Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien come alla mitologia celtica e nordica con i suoi orchi, elfi, spettri e draghi leggendari.
Homo Homini LupusHomo Homini Lupus wrote a review
00