Cacciatori del mare
by Clive Cussler, Craig Dirgo
(*)(*)(*)(*)( )(317)
Il libro racconta una dozzina di avventure vissute da Clive Cussler insieme aivolontari della NUMA (National Underwater Marine Agency), l'agenzia che lostesso Cussler ha fondato per individuare e recuperare i relitti di navifamose.

All Reviews

9
LudovicaLudovica wrote a review
00
I protagonisti dei romanzi di Clive Cussler appartengono ad un'agenzia, la NUMA (che in realtà non esiste, non come la descrive), una specie di NASA sottomarina, un ente che invece di occuparsi di spazio si occupa di mare, studia i reperti archeologici sottomarini, come i resti di navi scomparse, fa ricerche scientifiche, ad esempio sulle correnti o la flora e la fauna marina, costruisce e testa nuove tecnologie, sottomarini, strumenti o altro.
In questo libro Cussler racconta la vera NUMA, l'associazione senza scopi di lucro da lui fondata per rintracciare navi affondate, portarne alla luce alcuni reperti per rivivere e far rivivere il passato americano che l'autore ama molto e di cui sicuramente è orgolgioso.
E così, prima di raccontarne il ritrovamento, Cussler narra la storia della nave, in breve, e la sua fine, la descrive come se fosse stato lì, facendo fare un salto nel tempo al lettore, lo riempe d'ammirazione per la confederata Arkansas, che combattè e resistette in spaventose condizioni d'inferiorità, senza mai essere sconfitta, per la nordista Carondelet, che non si tirò mai indietro dalle sfide; mostra la speranza e l'ostinazione di un gruppo di confederati che volevano un sottomarino capace di combattere e salvare l'esercito sudista, che mossi dalla loro speranza fecero numerosi tentativi prima di costruire l'Hunley, affondato nel 1864 dopo aver fatto affondare la nordista Houstatonic; ci racconta la tragedia del piroscafo Lexington e del Leopoldville, e le storie di altre navi, corazzate della guerra civile americana, U-Boot della Prima guerra mondiale, l'esploratore inglese Pathfinder dello stesso periodo.
In ogni capitolo, finita la parte storica, Cussler racconta la ricerca del relitto, le giornate in barca con tutta la combriccola dei suoi amici, un po' avventurieri un po' scemi, le lunghe attese, le piccole disavventure.
Certo, questo non è uno dei più bei libri di mare che esistano e Cussler non è un autore che indaga a fondo i sentimenti o le vicende umane, però è carino.