Colpevole, ma pazza
by Poppy Z. Brite
(*)(*)(*)(*)( )(3)
A metà strada tra un folle diario e un saggio autobiografico, il libro comprende 23 scritti di nonfiction e diaristici, affascinanti e stravaganti, riguardanti il mondo dell’autrice, dedicati a eterogenei argomenti e sviluppati con un approccio diretto estremamente originale, che consentono di entrare a contatto diretto con l’animo, la sensibilità, le esperienze, le ispirazioni, le disillusioni, la cultura undeground degli anni ‘90, e la visione della vita e di se stessa di una delle più grandi interpreti della narrativa horror e dark moderna.Tra i contenuti: La formazione e le fonti di ispirazione, attraverso mini-saggi sulla letteratura e poesia horror, dark e mainstream moderna, con approfondimenti su William S. Burroughs (in R.I.P.), Peter Straub, i poeti maledetti, tra Rimbaud e Wilde, e altri grandi autori; La bellezza e decadenza della città natale, New Orleans, (in ‘Sur le Decadence’) cuore di tutte le più note opere dell’autrice; Un ritratto espressionista (in ‘Mardi Gras’) della propria giovinezza; La cultura dark e transgender riportata tramite l’esperienza diretta dell’autrice; Un diario di viaggio (in ‘Depraved in Dublin’) con meta Dublino, in compagnia di un amico transessuale; Scritti provocatori di fantasia, tra i quali un’immaginaria storia d’amore tra John Lennon e Paul Mc Cartney; Resoconti sul sesso, sul tema ‘gender’ e la lotta contro la dipendenza, gli orrori dell’assistenza sanitaria moderna e il panico del caos; Articoli scritti per la celebre rivista Cemetery Dance sulla narrativa horror e dark, e tanto altro. Contenuti Extra: i racconti dell'autrice: 'Xenofobia', 'Mancanza' e 'L'Ultimo Desiderio'.

All Reviews

1