Contro lo Stato massimo by Adolfo Angeletti, Enrico di Robilant, Francesco Cavalla, Sergio Ricossa
Contro lo Stato massimo by Adolfo Angeletti, Enrico di Robilant, Francesco Cavalla, Sergio Ricossa

Contro lo Stato massimo

by Adolfo Angeletti, Enrico di Robilant, Francesco Cavalla, Sergio Ricossa
( )( )( )( )( )(0)
0Reviews0Quotations0Notes
Description
Il fenomeno politico più vistoso dell'ultimo secolo e mezzo di storia è la caduta del mito della sovranità per diritto divino. Ma la restituzione al popolo della fonte del potere, invece che condurre a una reale liberazione dell'individuo, si è rivelata una semplice transumanza fra recinti egualmente oppressivi e mutilanti. Un'altra tirannia si è sostituita a quella tradizionale.
Il nuovo despota, odioso e invadente quanto il vecchio, per asservire i sudditi ha assunto vesti più accattivanti. Dismessi i panni non più presentabili della teocrazia, il Leviatano ha indossato quelli della democrazia (maoista, socialista, sovietica, liberale...).
Il risultato è comunque lo stesso: esproprio progressivo delle libertà, dei diritti, del patrimonio dell'individuo da parte di una ristretta oligarchia che con espediente retorico si fa chiamare "Stato"; regressione del cittadino al rango d'inabilitato-interdetto giudiziale.
Di qui gli Infiniti del civilissimo Stato democratico: informare, istruire, curare, educare, tutelare, garantire, concedere, vietare, obbligare, negare, tassare, coartare, autorizzare, reprimere, disciplinare, soffocare, prevenire, controllare, inibire, interdire, spiare, pedinare, intercettare, indagare, inquisire, schedare, criminalizzare, incarcerare, accusare, processare, giudicare, condannare, incarcerare di nuovo, punire, perdonare, umiliare... su cui tutti dovremmo interrogarci.
Community Stats

Have it in their library

0

Are reading it right now

0

Are willing to exchange it

About this Edition

Language

Italian

Publisher

Publication Date

Jan 1, 1998

Format

Other

Number of Pages

70

ISBN

8885140394

ISBN-13

9788885140394