Creatività e pensiero laterale
by Edward De Bono
(*)(*)(*)(*)( )(116)
Se si affronta un problema con il metodo razionale del pensiero si ottengono dei risultati logicamente corretti ma che, proprio per questo, sono già implicitamente compresi nell'esposizione del problema stesso. Quando si richiede invece una soluzione veramente diversa e innovativa si deve stravolger... More

All Reviews

10 + 1 in other languages
SimbaSimba wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
Spoiler Alert
La natura fondamentale del pensiero laterale
Mai letto nessun'altro in grado di dare una rappresentazione così semplice e tuttavia così potente e feconda del funzionamento della nostra mente...


[...] "Con modello si intende l'elaborazione dell'informazione sulla superficie mnesica che è la mente. Un modello è una sequenza iterabile di attività neurali. Non c'è bisogno di definirlo ancora più rigidamente. In pratica, un modello è costituito da qualsiasi concetto, idea, pensiero, immagine, ripetibili. Un modello può anche riferirsi ad una successione ripetibile nel tempo di tali concetti o idee. Un modello può anche riferirsi a un ordinamento di altri modelli che insieme compongono un approccio a un problema, un punto di vista, un modo di veder le cose. Non esiste alcun limite alla dimensione di un modello. Gli unici requisiti di un modello dovrebbero essere l'iterabilità, la riconoscibilità e l'utilizzabilità.
Il pensiero laterale si occupa di modelli in trasformazione. Anzichè prendere un modello e poi svilupparlo come avviene nel pensiero verticale, il pensiero laterale cerca di ristrutturare il modello mettendo insieme gli elementi in modo diverso. Poichè la sequenza in cui è arrivata l'informazione in un sistema automassimizzante ha un influsso così potente sul modo in cui viene ordinata, è necessaria una sorta di ristrutturazione dei modelli allo scopo di fare il miglior uso dell'informazione in essi imprigionata.
[...]
La rielaborazione dell'informazione in un altro modello costituisce la ristrutturazione intuitiva. Lo scopo del riordinamento è quello di trovare un modello migliore e più efficace.

[...] Il pensiero laterale è come la retromarcia in un'automobile. Non si cercherebbe mai di guidare in retromarcia. D'altro canto, occorre disporne e saperla usare per poter fare manovra e uscire da un vicolo cieco."


Quando si dice semplice e geniale...?
Ilaria Sparacina BramatoIlaria Sparacina Bramato wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)