Da grande farò il calciatore
by Luigi Garlando
(*)(*)(*)(*)(*)(67)
Pietro ha due passioni: il calcio e la sua isola, uno scoglio grande come la metò di un campo da calcio dove vive con la mamma, che si occupa del faro. Il giorno del suo compleanno Pietro riceve un regalo speciale: seduto in cucina, davanti a un piatto di bruschette ai capperi, c'è Iaki il Magnifico... More

Club di piccoli lettori's Review

Club di piccoli lettoriClub di piccoli lettori wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)
mi è piaciuto il libro perché è divertente e fa capire che tutto è possibile
Daniele R. - 1° media
Pietro ha due passioni il calcio e la sua isola scoglio grande come la meta di un campo da calcio.Il giorno del suo compleanno Pietro riceve un regalo speciale seduto in cucina c’è Iaki il magnifico il suo calciatore preferito Pietro fare amicizia con il suo mito e lo seguirà fino a Milano per diventare un vero calciatore.
Frase preferita: "SE VUOI DIVENTARE CALCIATORE NON MOLLARE MAI "
Christopher s. - 1° media
C’è un bambino di nome Pietro e ha 11 anni, abita su uno scoglio grande come la metà di un campo da calcio.
Pietro tifa l’inter e il suo sogno é di diventare un calciatore, e anche incontrare il suo mito, Laki il magnifico, il numero 9 dell’Inter. La mamma di Pietro si chiama Selene, che vuol dire luna, e lavora su un faro.
Pietro ha un bel po' di animali, un cane di nome Giacomo, una tartaruga di nome Giovanna e un gatto rosso di nome Claudio, Pietro preferiva chiamare gli animali con nomi di persone perché a lui sembra di trattarli meglio.
Grazie all’aiuto di Laki, che gli insegnò alcuni trucchetti per diventare forte tecnicamente, inoltre lo portò lui stesso a Milano per fare il provino nel settore giovanile dell’Inter, e con tenacia e tanta passione, Pietro fu ripagato, perché il suo sogno si é realizzato.
Luca S. - 1° media
Pietro e un bambino che gioca a calcio e da grande come mestiere vorrebbe fare il calciatore. Il suo idolo era il magnifico era il bomber dell’inter. Pietro venne chiamato dall’inter per fare un provino per assumerlo in squadra. Allora la sua preparatrice era Sara. Pietro arrivo’ a Milano e vide negli spogliatoi una sacca personalizzata per ogni ragazzo dell’inter.in Estate il Magnifico ando’ al mare con Pietro e gli fece fare certi esercizi per allenarlo.Pietro entro’ negli spogliatoi dell’inter e davanti c’era la scala per accedere nel campo. Pietro e il Magnifico sentirono cantarle urla di migliaia di persone.
Tommaso V. - 1° media
Club di piccoli lettoriClub di piccoli lettori wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)
mi è piaciuto il libro perché è divertente e fa capire che tutto è possibile
Daniele R. - 1° media
Pietro ha due passioni il calcio e la sua isola scoglio grande come la meta di un campo da
calcio.Il giorno del suo compleanno Pietro riceve un regalo speciale seduto in cucina c’è Iaki il magnifico il suo calciatore preferito Pietro fare amicizia con il suo mito e lo seguirà fino a Milano per diventare un vero calciatore.
Frase preferita: "SE VUOI DIVENTARE CALCIATORE NON MOLLARE MAI "
Christopher s. - 1° media
C’è un bambino di nome Pietro e ha 11 anni, abita su uno scoglio grande come la metà di un campo da calcio.
Pietro tifa l’inter e il suo sogno é di diventare un calciatore, e anche incontrare il suo mito, Laki il magnifico, il numero 9 dell’Inter. La mamma di Pietro si chiama Selene, che vuol dire luna, e lavora su un faro.
Pietro ha un bel po' di animali, un cane di nome Giacomo, una tartaruga di nome Giovanna e un gatto rosso di nome Claudio, Pietro preferiva chiamare gli animali con nomi di persone perché a lui sembra di trattarli meglio.
Grazie all’aiuto di Laki, che gli insegnò alcuni trucchetti per diventare forte tecnicamente, inoltre lo portò lui stesso a Milano per fare il provino nel settore giovanile dell’Inter, e con tenacia e tanta passione, Pietro fu ripagato, perché il suo sogno si é realizzato.
Luca S. - 1° media
Pietro e un bambino che gioca a calcio e da grande come mestiere vorrebbe fare il calciatore. Il suo idolo era il magnifico era il bomber dell’inter. Pietro venne chiamato dall’inter per fare un provino per assumerlo in squadra. Allora la sua preparatrice era Sara. Pietro arrivo’ a Milano e vide negli spogliatoi una sacca personalizzata per ogni ragazzo dell’inter.in Estate il Magnifico ando’ al mare con Pietro e gli fece fare certi esercizi per allenarlo.Pietro entro’ negli spogliatoi dell’inter e davanti c’era la scala per accedere nel campo. Pietro e il Magnifico sentirono cantarle urla di migliaia di persone.
Tommaso V. - 1° media