Debito
by David Graeber
(*)(*)(*)(*)(*)(79)

Paolo Secci's Review

Paolo SecciPaolo Secci wrote a review
01
(*)(*)(*)(*)(*)
Il debito è una forma di relazione sociale di una comunità. Si nasce debitori della madre, del padre, della famiglia. Debiti inestinguibili. Poi si cresce debitori della comunità finché non si diventa anche creditori. Quindi debito e credito cementano le relazioni (il dono crea debiti e crediti anche se disinteressato). La comunità si crea nel rifiuto della contabilità del credito e del debito. Ciò che prendo io oggi, tu lo prenderai domani: non importa il "grazie", non esiste grazie. Cosa scardina questo sistema? La moneta (sorge in età assiale tra 800 a.c. e 600 d.c.) e il mercato (ambedue creati dallo stato per mantenere un esercito). Stato e mercato sono intrecciati all'origine: l'uno non sarebbe esistito senza l'altro. Così sorge la carità, attività sconosciuta prima della moneta e del mercato. Mercato e religione si separano come attività sociali, l'uno compensa l'altra, così come l'avarizia e la generosità sono complementari. Non potrebbero pensarsi l'una senza l'altra. Cosi nasce la carità che installa una relazione gerarchica tra ricevente e donante, mentre il debito è paritario.