Indice:
- Sippulgar dei Sortilegi - Robert SILVERBERG
[The way they wove the spells in Sippulgar, 2009]
Traduzione: Maria Laura MARTINI

- Magia Nera per Negati - Ron GOULART
[Black Magic for Dummies, 2000]
Traduzione: Mara GINI

- Plumage from Pegasus: I diritti dei padri - Paul DI FILIPPO
[The
... More

All Reviews

9
John SilverJohn Silver wrote a review
00
GalionsGalions wrote a review
01
(*)(*)(*)(*)( )
Meglio del debutto
Secondo numero dell'edizione italiana di 'The Magazine of Fantasy & Science Fiction' ed a mio avviso va un po' meglio del numero 1.
Nel suo editoriale introduttivo Armando Corridore anticipa il filo conduttore del volume, ovvero la contaminazione ancora più spinta tra elementi dei sottogeneri del fantastico.

SIPPULGAR DEI SORTILEGI (Robert Silverberg) 6/10
Viaggio nelle terre esotiche del mondo fantastico di Majipoor.
Un mercante vuole scoprire a quale destino è andato incontro il cognato.
Più che la storia in sé ho apprezzato l'ambientazione riuscita: ho immaginato gli scorci, i colori, gli odori ed il mistero di una città di confine dove si mescolano lingue, religioni e culture. Lettura scorrevole, ma nulla più.

MAGIA PER NEGATI (Ron Goulart) 6/10
Una versione bizzarra del tema della vendita dell'anima al diavolo per il successo.
Il protagonista deve rintracciare una vecchia fiamma per rinegoziare il contratto stipulato con un demone anni prima senza molta lucidità.
Anche in questo caso lettura scorrevole ma poco incisiva.

I DIRITTI DEI PADRI (Paul Di Filippo) 7/10
In due pagine smilze Di Filippo confeziona la sua rubrica fissa guadagnandosi facilmente la nostra attenzione ed il nostro sorriso.

GIOCO DI SPECCHI (Robert Sheckley) 8.5/10
Sheckley riesce a toccare un tema serio ed attualissimo, ovvero l'egoismo di certi uomini che non riescono ad accettare l'idea che una donna possa respingerli per scegliere un altro uomo.
Finale davvero riuscito. Ottimo

IL NOME DEI FIORI (Kate Wilhelm) 10/10
Bello, struggente, romantico.
Come si suol dire questo è il pezzo che vale da solo il prezzo di copertina.
Un uomo si ritrova suo malgrado a conquistare la fiducia di una bambina indifesa ed al tempo stesso l'attenzione indesiderata di un agente dell'FBI.
La storia si dipana come un poliziesco, ma evolve in qualcosa di ancor più affascinante ed è coronata da un degno finale.

UNA ROSA PER L'ECCELSIASTE (Roger Zelazny) 7.5/10
Tenera e disperata storia d'amore tra i deserti rossi di Marte.
Ma lo stile di Zelazny mi piace poco. Troppa religione mischiata a questa storia ed una scrittura a tratti insopportabile. La trama però salva tutto il resto.
Marco NovaMarco Nova wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )