Ho dormito con te tutta la notte
by Cristiana Alicata
(*)(*)(*)(*)( )(39)
“Le righe del lunotto posteriore riducevano l’immagine della partenza. Eravamo come degli sfollati dopo un bombardamento che se ne vanno lasciandosi dietro macerie e si dirigono verso un luogo dove ricostruire una casa, poter di nuovo coltivare i campi. Nella Ritmo c’erano mio padre che guidava, mia madre imbottita di farmaci seduta accanto a lui – il capo rivolto fuori dal finestrino a guardare i fossi scorrerle intorno – e mio fratello Giacomo e il suo amico immaginario Johnny, gli unici due che parlavano ad alta voce. E poi c’ero io che avevo appena smesso di credere alla madonna e non avevo scelto tra Lucia e Sabrina. [...] Sono qui, su questo tetto dimenticato, perché a casa mi mancavano i tuoi polpastrelli, le impronte che distrattamente hai lasciato su ogni cosa che, insieme, negli anni abbiamo accumulato da quel giorno lungo il Tevere. Sono qui perché alla fine, quando te ne sei andata, ho imparato a memoria ogni angolino del nostro soffitto, ne ho scovati un paio nascosti in cucina, avvistati mentre cambiavo una lampadina fulminata, in piedi sulla scala, nello spazio tra i pensili e il soffitto. Da terra non si vedevano. Sono rimasta a guardarli a lungo anche per te che non li avevi mai visti.”

Il passato è un mosaico di affetti irrisolti, guerre, armistizi, traslochi e fughe e la ricerca del tempo perduto può essere, a volte, l’unico modo di ritrovarsi. “Una storia che vede una famiglia sfaldarsi e in qualche modo misterioso ricomporsi nel ricordo. Una storia in cui i fantasmi dei vecchi amori ritornano e sono nuove persone, nuove avventure, nuova vita. Una storia di abbandoni, e di ritrovamenti. In questo romanzo Cristiana Alicata ha messo su carta con una sincerità e una grazia speciali il cuore dei suoi personaggi. E dietro di loro ci conduce, un po’ incantati, un po’ dolenti, un po’ persi, dalla prima all’ultima pagina, e ancora oltre. Questa storia, più di ogni altra cosa, è un romanzo che prima non c’era, nelle vostre vite e sui vostri scaffali, e adesso c’è, per rimanere.” Ivan Cotroneo

All Reviews

9 + 1 in other languages
VivianaViviana wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
MaurizionappaMaurizionappa wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)( )
Ma quanto è brava Cristiana Alicata? La conosco, ahimè solo virtualmente, dal 2009, e da allora ne apprezzo sensibilità e passione. Ho in comune con lei diverse cose: entrambi abbiamo vissuto, in periodi diversi, nel Lazio, lei ad Anzio e io a Nettuno, entrambi nella bergamasca, lei a Stezzano io a Treviglio, condividiamo le battaglie sociali per rendere l'Italia un Paese migliore e, per qualche tempo, abbiamo condotto anche delle battaglie politiche insieme, io dall'Estero e lei dall'Italia. E' un'ingegnere Cristiana, apprezzata professionista, ma scrive anche, fa quello che io vorrei fare da anni ma che finora non sono riuscito a concretizzare. Ha scritto diversi romanzi, eppure io non li avevo mai letti, chissà perché, forse perchè un po' invidiavo tutta la sua energia... Poi quest'anno succede una cosa strana: l'ultimo suo libro viene inserito nella cinquina di "Modus legendi", l'iniziativa che promuove libri di qualità pubblicati dalla piccola editoria: bisognava scegliere quale dei cinque libri comprare in una determinata settimana per farlo entrare in classifica. Non ho dubbi, voto Cristiana a prescindere dalle trame e dagli interessi personali. Il libro purtroppo non vince, ma io sono curioso, così lo ordino alla libreria italiana di Zurigo e lo porto in viaggio con me, nell'aereo che da Basilea mi riporta a Napoli, laddove sono le mie radici. Comincio a leggerlo in aeroporto e mi ritrovo immerso in una storia che si dipana tra Stezzano, Anzio, Roma, Venezia, e poi i viaggi a Berlino e in Norvegia... Una storia di radici, ma anche un viaggio nella memoria, un ripercorrere gli incontri e i rapporti umani, per ritrovare e ritrovarsi. Un libro che parla a tutti noi perché, parlando di memoria, parla, più o meno consapevolmente, di tutti noi. Scrittura lieve e scorrevole, è un libro che vi entra nella pelle: leggetelo!
ThalitaThalita wrote a review
00
RoarMagazineRoarMagazine wrote a review
01
(*)(*)(*)(*)( )
Il ritorno denso e profondo di Cristiana Alicata
roarmagazine.it/libri/ho-dormito-con-te-tutta-la-notte-recensione.html

Un romanzo denso, profondo e completo; una di quelle storie che leggi gustandone il sapore e poi ti resta dentro, come una bella esperienza.