I cento colori del blu
by Amy Harmon
(*)(*)(*)(*)( )(307)
A diciannove anni Blue Echohawk frequenta ancora il liceo. Abbandonata da sua madre quando aveva solo due anni, non conosce il suo vero nome, né la sua data di nascita. Indossa sempre vestiti attillatissimi e un trucco pesante: il sesso è il suo rifugio, un gioco per dimenticare tutto, per mettere sotto

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)'s Review

00
(*)(*)(*)(*)( )
Ma quanto è brava Amy Harmon! Già il suo Making Faces mi aveva assolutamente conquistata ed ero preoccupata che questo suo romanzo precedente potesse in qualche modo ricalcare “Tutto ciò che sappiamo dell’Amore” della collega Hoover…nulla di più sbagliato. Questo non è un romanzo young adult classico, non c’è una storia d’amore che predomina tra le righe, perché è un libro ricolmo d’amore in tutte le sue forme: quello mai vissuto, quello per un figlio abbandonato, per un padre surrogato, per una famiglia idealizzata e certamente, per un ragazzo che è “troppo” per meritarselo. E’ un viaggio di formazione, alla ricerca della propria identità, alla scoperta della propria storia affrontata con dolore e sofferenza e determinazione, che però riserva regali inaspettati e, in qualche modo, riconcilia con la propria anima. Il difficile percorso che Blu si troverà ad affrontare con l’inatteso aiuto di Wilson non sarà affatto facile perché implica che la ragazza per trovare una nuova e vera se stessa dovrà abbandonare la corazza che l’ha protetta fin da bambina, e quindi affrontare nuovi ostacoli nuda e vulnerabile. E’ un romanzo che ti spinge a credere nella forza del destino, che eventi apparentemente casuali e disordinati in realtà percorrono binari prestabiliti e vanno proprio dove devono andare, accadono a chi sono predestinati, e si rivelano al momento giusto per sanare profonde ferite dell’anima. E’ una storia che ci racconta come alcune scelte possano distruggere lo spirito di una persona e minarne il cammino, ma che solo quando ci troviamo a vivere lo stesso dilemma allora comprendiamo le sfaccettature e i significati di una scelta che prima ritenevamo oltraggiosa e crudele. E che forse è stata fatta per amore e non per egoismo. Blu scoprirà verità inaspettate sul suo passato che l’aiuteranno a capire chi vuole essere davvero, e soprattutto come vuole amare ed essere amata. E Wilson le starà accanto senza invadenza, senza andare oltre, senza prendere quello che tutti hanno preso, assistendola in questo viaggio complicato nell’attesa che lei sia davvero pronta per il suo amore. Profondo, delicato e romantico in modo diverso da come siamo abituati, senza dubbio consigliato.
00
(*)(*)(*)(*)( )
Ma quanto è brava Amy Harmon! Già il suo Making Faces mi aveva assolutamente conquistata ed ero preoccupata che questo suo romanzo precedente potesse in qualche modo ricalcare “Tutto ciò che sappiamo dell’Amore” della collega Hoover…nulla di più sbagliato. Questo non è un romanzo young adult classico, non c’è una storia d’amore che predomina tra le righe, perché è un libro ricolmo d’amore in tutte le sue forme: quello mai vissuto, quello per un figlio abbandonato, per un padre surrogato, per una famiglia idealizzata e certamente, per un ragazzo che è “troppo” per meritarselo. E’ un viaggio di formazione, alla ricerca della propria identità, alla scoperta della propria storia affrontata con dolore e sofferenza e determinazione, che però riserva regali inaspettati e, in qualche modo, riconcilia con la propria anima. Il difficile percorso che Blu si troverà ad affrontare con l’inatteso aiuto di Wilson non sarà affatto facile perché implica che la ragazza per trovare una nuova e vera se stessa dovrà abbandonare la corazza che l’ha protetta fin da bambina, e quindi affrontare nuovi ostacoli nuda e vulnerabile. E’ un romanzo che ti spinge a credere nella forza del destino, che eventi apparentemente casuali e disordinati in realtà percorrono binari prestabiliti e vanno proprio dove devono andare, accadono a chi sono predestinati, e si rivelano al momento giusto per sanare profonde ferite dell’anima. E’ una storia che ci racconta come alcune scelte possano distruggere lo spirito di una persona e minarne il cammino, ma che solo quando ci troviamo a vivere lo stesso dilemma allora comprendiamo le sfaccettature e i significati di una scelta che prima ritenevamo oltraggiosa e crudele. E che forse è stata fatta per amore e non per egoismo. Blu scoprirà verità inaspettate sul suo passato che l’aiuteranno a capire chi vuole essere davvero, e soprattutto come vuole amare ed essere amata. E Wilson le starà accanto senza invadenza, senza andare oltre, senza prendere quello che tutti hanno preso, assistendola in questo viaggio complicato nell’attesa che lei sia davvero pronta per il suo amore. Profondo, delicato e romantico in modo diverso da come siamo abituati, senza dubbio consigliato.