I leoni di Sicilia
by Stefania Auci
(*)(*)(*)(*)( )(1,999)

All Reviews

241 + 1 in other languages
MartinaFMartinaF wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)
Veidt1Veidt1 wrote a review
04
(*)(*)(*)( )( )
E' l'agiografia che a volte ti frega
Il libro e' ben scritto, si legge tutto di un fiato ma mi ha lasciato comunque un pochino perplesso.
Ovvio che si tratta di un romanzo, lo dice anche l'autrice alla fine quando spiega come ha trattato le vicende della famiglia "nel bene e nel male".
Ecco e' qui la natura della mia perplessita': "nel bene e nel male".
Io di male ce ne ho visto davvero poco, pochissimo, e molto diluito e attenuato.
Forse e' solo dovuto all'amore dell'autrice per i suoi personaggi, ma questo non riesce a smettere di farmi sentire a disagio durante la lettura.
Viene infatti il sospetto che quelli che vengono descritti come "caratteri forti" nella realta' quella forza possano averla usata in maniera forse diversa dalla versione
soft qui raccontata che risulta, per questo, un pochino edulcorata.
Un sospetto questo che e' accentuato da una piccola considerazione: possibile che una famiglia tanto potente, in pieno ottocento, mentre procede imperterrita nella sua scalata sociale, non si imbatta neanche una volta non dico nella "mafia", ma almeno in un atteggiamento che possa anche solo dirsi mafioso?
Probabilmente e' una scelta voluta, forse per quell'amore verso i personaggi di cui accennavo prima, forse perche' comunque l'attenzione e' posta piu' sulle vicende interne alla famiglia che sulle vicende "pubbliche" (che comunque sono ovviamente piu' volte menzionate), ma questo non evita il sospetto che, sebbene sia detto esplicitamente che si tratta di un romanzo e non una biografia, alla fine quello che si sia letto sia una specie di agiografia.