I viaggi di Gulliver
by Jonathan Swift
(*)(*)(*)(*)( )(4,484)

All Quotations

14
LauraTLauraT added a quotation
00
“[…] being no stranger to the art of war, I gave him a description of cannons, culverins, muskets, carabines, pistols, bullets, powder, swords, bayonets, battles, sieges, retreats, attacks, undermines, countermines, bombardments, sea fights, ships sunk with a thousand men, twenty thousand killed on each side, dying groans, limbs flying in the air, smoke, noise, confusion, trampling to death under horses’ feet, flight, pursuit, victory; fields strewed with carcases, left for food to dogs and wolves and birds of prey; plundering, stripping, ravishing, burning, and destroying. And to set forth the valour of my own dear countrymen, I assured him, “that I had seen them blow up a hundred enemies at once in a siege, and as many in a ship, and beheld the dead bodies drop down in pieces from the clouds, to the great diversion of the spectators.”

And he was writing in 1726! What would he write today????
I bet he suffered censure and ridicule, and was “labelled” as a writer for children: his incredible disruptive force could not be diminished in no other way!
LauraTLauraT added a quotation
00
“[…] being no stranger to the art of war, I gave him a description of cannons, culverins, muskets, carabines, pistols, bullets, powder, swords, bayonets, battles, sieges, retreats, attacks, undermines, countermines, bombardments, sea fights, ships sunk with a thousand men, twenty thousand killed on ... More
LauraTLauraT added a quotation
00
“My little friend Grildrig, you have made a most admirable panegyric upon your country; you have clearly proved, that ignorance, idleness, and vice, are the proper ingredients for qualifying a legislator; that laws are best explained, interpreted, and applied, by those whose interest and abilities lie in perverting, confounding, and eluding them […]”
LauraTLauraT added a quotation
00
“My little friend Grildrig, you have made a most admirable panegyric upon your country; you have clearly proved, that ignorance, idleness, and vice, are the proper ingredients for qualifying a legislator; that laws are best explained, interpreted, and applied, by those whose interest and abilities ... More
LauraTLauraT added a quotation
00
for about seventy moons past there have been two struggling parties in this empire, under the names of Tramecksan and Slamecksan, from the high and low heels of their shoes, by which they distinguish themselves. It is alleged, indeed, that the high heels are most agreeable to our ancient constitution; but, however this be, his majesty has determined to make use only of low heels in the administration of the government, and all offices in the gift of the crown, as you cannot but observe; and particularly that his majesty’s imperial heels are lower at least by a drurr than any of his court
LauraTLauraT added a quotation
00
for about seventy moons past there have been two struggling parties in this empire, under the names of Tramecksan and Slamecksan, from the high and low heels of their shoes, by which they distinguish themselves. It is alleged, indeed, that the high heels are most agreeable to our ancient constitutio... More
Giulia RendaGiulia Renda added a quotation
00
La visita alla scuola degli innovatori politici fu tutt'altro che piacevole: quello mi sembrò un mondo di pazzi, uno spettacolo che ha sempre il potere di rattristarmi. Questi sciagurati si proponevano di persuadere i sovrani a scegliere i favoriti in base alla saggezza, alla capacità e alle virtù; volevano insegnare ai ministri che il loro operato deve essere volto al bene pubblico e a ricompensare il merito, l'abilità effettiva, i servigi eminenti; infine intendevano fare capire ai principi che il loro interesse era tutt'uno con quello del popolo e che era loro dovere scegliere, per certi impieghi dello stato, solo quelle persone realmente qualificate a svolgerli, insieme a tante altre fantasie e chimere che l'uomo non s'era mai sognato di pensare. Questa visita mi convinse ancor più del vecchio detto, secondo cui non esiste al mondo nulla di tanto folle e stravagante, che qualche filosofo non abbia preso per vero.
Giulia RendaGiulia Renda added a quotation
00
La visita alla scuola degli innovatori politici fu tutt'altro che piacevole: quello mi sembrò un mondo di pazzi, uno spettacolo che ha sempre il potere di rattristarmi. Questi sciagurati si proponevano di persuadere i sovrani a scegliere i favoriti in base alla saggezza, alla capacità e alle virtù; ... More
Giulia RendaGiulia Renda added a quotation
00
Mio piccolo amico Grildrig, mi hai fatto un meraviglioso panegirico della tua patria, dimostrandomi che le qualità essenziali per diventare un legislatore sono l'ignoranza, l'ozio e il vizio; che le leggi sono spiegate, interpretate e applicate in maniera ineccepibile da quanti hanno interesse e abilità nello snaturarle, imbrogliarle ed eluderle. Qualche aspetto delle vostre istituzioni può essere stato tollerabile almeno in origine, ma ormai è cancellato e il resto si è deteriorato nella corruzione. Da quanto hai detto non appare affatto che, a un certo ruolo nella società, debba corrispondere una certa condotta di vita, e tanto meno che i nobili vengano dichiarati tali in nome della loro virtù, che i preti vengano promossi per la pietà e la dottrina, i soldati per il valore, i giudici per l'integrità, i senatori per l'amore del Paese, i cancellieri per la saggezza. Certo spero che tu, che hai passato gran parte della vita viaggiando, sia indenne da molti vizi del tuo Paese, ma da quello che ho ascoltato dalle tue relazioni e dalle risposte che ti ho tirato fuori a gran fatica, non posso far altro che considerare la maggior parte dei tuoi compatrioti la razza più perniciosa di vermiciattoli detestabili a cui la natura abbia permesso di strisciare sulla faccia della terra.
Giulia RendaGiulia Renda added a quotation
00
Mio piccolo amico Grildrig, mi hai fatto un meraviglioso panegirico della tua patria, dimostrandomi che le qualità essenziali per diventare un legislatore sono l'ignoranza, l'ozio e il vizio; che le leggi sono spiegate, interpretate e applicate in maniera ineccepibile da quanti hanno interesse e abi... More
Enrico ScebbaEnrico Scebba added a quotation
00
Né vi son guerre tanto accese e sanguinose né di così lunga durata come quelle sorte per divergenze di opinioni, specialmente quando si tratta di cose indifferenti.
Enrico ScebbaEnrico Scebba added a quotation
00
Né vi son guerre tanto accese e sanguinose né di così lunga durata come quelle sorte per divergenze di opinioni, specialmente quando si tratta di cose indifferenti.
SonnobluSonnoblu added a quotation
00
La discrepanza di opinione genera, anzi, le guerre più furiose, micidiali, ostinate, segnatamente se si manifesta intorno a cose futili.
SonnobluSonnoblu added a quotation
00
La discrepanza di opinione genera, anzi, le guerre più furiose, micidiali, ostinate, segnatamente se si manifesta intorno a cose futili.
Ky RiaKy Ria added a quotation
00
prestito
Ky RiaKy Ria added a quotation
00
prestito
Giups81Giups81 added a quotation
00
Per confermare quanto ho detto ora e inoltre per mostrare i miseri effetti di un'istruzione limitata, inserirò qui un passo che difficilmente troverà credito. Nella speranza di ingraziarmi maggiormente il favore di sua Maestà, gli narrai di un'invenzione fatta tre o quattrocento anni fa per fabbricare una certa polvere; la più piccola scintilla di fuoco cadendo in un mucchio di essa l'incendierebbe tutto in un attimo [...] Dissi inoltre che conoscevo molto bene gli ingredienti, che erano di poco prezzo e comuni, che sapevo il modo di mescolarli e che avrei potuto indicare ai suoi operai il modo di costruire quei tubi in grandezza proporzionata a tutte le altre cose del regno di sua Maestà; [...] Questo offri umilmente a sua Maestà come modesto tributo di riconoscenza in cambio di tanti segni ch'io avevo ricevuto del suo reale favore e della sua protezione.
Il re rimase inorridito alla descrizione che gli avevo fatto di quelle terribili macchine e della proposta che avevo avanzato. Si meravigliò che un insetto così impotente e abietto come me potesse concepire simili dee inumane e in un modo così impudente da sembrare completamente insensibile a tutte le scene di sangue e di desolazione che avevo illustrato come i comuni effetti di quelle macchine distruttive alle quali, egli disse, qualche malefico genio, nemico del genere umano, doveva essere stato il primo inventore. Quanto a lui, egli dichiarò che sebbene poche cose lo dilettassero quanto le nuove scoperte nell'arte o nella natura avrebbe tuttavia preferito perdere la metà del suo regno piuttosto che essere a conoscenza di un simile segreto; e mi ordinò, se mi premeva la vita, di non menzionarlo più.
Che strano effetto di angusti principi e di corta vista questo fatto di un principe, in possesso di tutte le qualità che procurano venerazione, amore e stima, di forte intelligenza, grande saggezza e profonda cultura, dotato di mirabile capacità di governo e quasi adorato dai suoi sudditi che, per un delicato e inutile scrupolo che per noi Europei sarebbe inconcepibile, si sia lasciato sfuggire di mano u'occasione che avrebbe fatto di lui il padrone assoluto della vita, della libertà e delle fortune del suo popolo!
Giups81Giups81 added a quotation
00
Per confermare quanto ho detto ora e inoltre per mostrare i miseri effetti di un'istruzione limitata, inserirò qui un passo che difficilmente troverà credito. Nella speranza di ingraziarmi maggiormente il favore di sua Maestà, gli narrai di un'invenzione fatta tre o quattrocento anni fa per fabbrica... More
Giups81Giups81 added a quotation
00
Gli spiegai che l'uomo ricco godeva del frutto della fatica dell'uomo povero, e che quest'ultimo stava nella proporzione di mille a uno rispetto al primo; che la maggioranza del nostro popolo era costretta a vivere miseramente faticando ogni giorno per piccoli salari affinché pochi potessero vivere nell'abbondanza.
Giups81Giups81 added a quotation
00
Gli spiegai che l'uomo ricco godeva del frutto della fatica dell'uomo povero, e che quest'ultimo stava nella proporzione di mille a uno rispetto al primo; che la maggioranza del nostro popolo era costretta a vivere miseramente faticando ogni giorno per piccoli salari affinché pochi potessero vivere ... More