Il bacio del risveglio
by Lara Adrian
(*)(*)(*)(*)( )(611)
Serie Midnight Breed vol. 4

Per la giornalista Dylan Alexander, tutto ha inizio con il rinvenimento di una tomba nascosta. Poi una tempesta di segreti e violenza la travolge, inesorabile come la marea. Ma nulla è pericoloso quanto l’uomo seducente che la trascina con sé in un mondo di desideri proibiti e di notti senza fine. Dominato dal dolore, dalla rabbia e da un atroce tradimento, Rio ha un’unica missione: sterminare i Rogues. Non permetterà a nessuno di intralciare il suo cammino, men che mai alla donna che potrebbe smascherare l’intera stirpe. Perché un demone si è risvegliato e un’oscurità implacabile minaccia di avvolgere tutto nel suo abbraccio mortale. Presto Dylan si troverà di fronte a un bivio: lasciare Rio e il Regno di Mezzanotte, o mettersi in gioco al fianco dell’uomo che le ha mostrato le infinite variazioni della passione e le lusinghe del cuore.

All Reviews

85 + 6 in other languages
00
(*)(*)(*)(*)( )
Ari Anna69 Ari Anna69 wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
Spoiler Alert
la stirpe di mezzanotte 4
Calano le stelline perché inizia ad essere ripetitivo: nel primo il capo dell'Ordine Lucan incontra Gabrielle, non può assolutamente averla, non è nei suoi programmi innamorarsi..... happy end; nel secondo c'è il suo braccio destro Dante che conosce Tess, non può assolutamente averla, non pensava di innamorarsi...... happy end!; nel terzo tocca a Tegan, il durissimo insensibile anaffettivo Gen Uno che non può fare a meno di pensare alla vedova Elise che, ovviamente, non può avere, non si è mai innamorato..... happy end!!; ora tocca a Rio, vedovo impazzito e sfigurato di Eva la traditrice (un nome un programma) il quale non è nemmeno in sé, figuriamoci pensare a ri-innamorarsi dopo quel tradimento odioso della sua prima compagna, ma incontra Dylan che non può certo innamorarsi di lui.... happy end!!!!
E' abbastanza ripetitivo, lo ammetto, e ci ho messo 4 puntate per accorgermene..... :(
Ma penso che andrò cmq avanti, magari dopo una pausa con qualcos'altro, perché:
- come "contorno" a questi "grandi amori" c'è la storia della Stirpe: Marek è morto, ma è resuscitato un Antico che, intrappolato, viene usato per generare nuovi Gen Uno;
- i protagonisti di queste coppie che si formano a mano a mano sono ben descritti e, lo ammetto, sono affascinata dai poteri occulti che, andando avanti nella lettura, si scoprono
- li sto leggendo in versione ebook e, se da una parte la trama mi fa pensare di avere in mano poco più di un Harmony (con tutto il rispetto e verificherò in libreria se è davvero così), dall'altra costano appena 2,99 Euro e, per questa cifra, restano un buon passatempo
00
la stirpe di mezzanotte
LieblingLiebling wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
MiraphoraMiraphora wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
Ecco che ci siamo. Primo voto basso per la serie. Noia mortale, moria del neurone, coma cerebrale totale. Ma che è 'sta roba? Ma chi l'ha scritta questa storiella, la nipote della Adrian? Potevo scriverla pure io, tanto è noiosa. Cosa ci vuole? Basta ripetere per - wait a sec - 348 pagine la stessa manfrina et voilà, il gioco è fatto.
Ingredienti: prendi un qualsiasi guerriero della Stirpe, cuocilo extra crispy, mettilo a macerare in una grotta. Nel frattempo tira fuori dal frigo l'eroina: attenzione che sia matura - lo vedete dai capelli, belli rossi mi raccomando - poi sbucciatela e trovate la sua sfiga. La nostra vede i fantasmi di donne morte, per cui siamo sicure che sarà utile alla storia, in qualche modo. Prendiamo la suddetta eroina e la mettiamo nel mixer con l'eroe che, nel frattempo, è uscito dalla grotta bello pronto per essere gustato. Fate partire il mixer alla velocità - 1, perchè più è lento più ci piace *snore*, e aggiungete al composto i seguenti aromi: azione, poca perché non vogliamo risvegliare il neurone; passione, anche qui non abbondate; amore, okey vi permetto di usarlo quando non dovete tanto il sapore esplode senza preavviso; trama originale, e questa volta la dose è giusta ed infine il tocco che darà il vero sapore a tutta la storia: il piagnisteo. Ah si, che goduria. Un colosso di uomo, sfigurato e vampiro, un guerriero super terribile/temibile cosa fa? Diventa tutto softy inside appena vede il capello fulvo. Dimentica in un puff che la ex con cui ha passato mille milioni di anni l'ha tradito e si butta capofitto in una nuova storia d'amore perché...perché, non so perché. Invece di essere una bestia, tutto rabbia e violenza, sembra un poveretto depresso che si nasconde perché ha la bua sul faccino. Invece di usare il suo dolore per trasformarsi in una macchina da guerra, diventa una specie di psicopatico debole e inutile: nemmeno i suoi compari della Stirpe lo vedono per quello che era, ma come un sopravvissuto che ha bisogno di cure. Rio è una delusione, punto e stop. Lo volevo più cattivo, più tortured hero, come dire...un gran son of a bitch che si trova invischiato con un'umana. Avete presente che botti che avrebbero fatto? Ma no, lui deve essere un mollaccione. Dylan fa praticamente quello che vuole: lo trova, fotografa e sputtana l'intero ordine, riesce a scappare e anche quando si fa prendere continua imperterrita a fare ciò che meglio crede, tanto Rio gliela dà vinta perché è una compagna della Stirpe. Ma per cortesia, una reporter di serie F? Suvvia, lei tira le redini e lui raglia, per intenderci. Il livello di coinvolgimento per la loro storia è praticamente nullo: si ok, si incontrano e lui se la vuole fare subito, poi si innamorano e arriva il cattivo eccetera eccetera. Non basta, poveri noi, non basta per niente. Nemmeno l'idea del vampiro usato come cavia/stallone da monta riesce a risollevare il morale e ad accendere l'interesse. Siamo di fronte ad una storia noiosa, con personaggi noiosi e scritta pure in modo da annoiare. Tristezza infinita. Spero vivamente che questo sia l'unico passo falso della Adrian, perché altrimenti...povera me.