Il canto di Penelope
by Margaret Atwood
(*)(*)(*)(*)( )(499)
Dall'Ade, dove può finalmente dire la verità senza temere la vendetta degli dèi, Penelope, moglie di Odisseo, racconta la sua storia. Figlia di una ninfa e del re di Sparta, da bambina rischia di essere affogata dal padre, turbato da una profezia. Sposa di Ulisse, subisce le angherie dei suoceri, vede scoppiare la guerra di Troia a causa della sciocca cugina Elena, e dopo anni di solitudine deve respingere l'assalto dei Proci. Al ritorno di Odisseo assiste angosciata alla vendetta che colpisce le ancelle infedeli e perciò impiccate; e la morte di quelle fanciulle che le erano amiche la perseguita anche nell'Ade. Il romanzo riscrive il mito greco attingendo a versioni diverse da quelle confluite nell'Odissea, secondo un punto di vista femminile.

Laura's Review

LauraLaura wrote a review
05
(*)(*)(*)(*)( )
Spoiler Alert
rivisitazione molto piacevole della storia di Odisseo e Penelope, in chiave moderna e da un punto di vista originale. Ironico e divertente al punto giusto, con dei punti di vero spasso - vedi il processo a Odisseo ambientato ai giorni nostri - pone però anche l’attenzione sulla violenza sulle donne attraverso la figura delle 12 ancelle barbaramente uccise da Odisseo che si esprimono come se facessero parte del Coro della tragedia greca. Primo romanzo della Atwood che leggo, devo rimediare!