Il cartello
by Don Winslow
(*)(*)(*)(*)(*)(962)
Adán Barrera, capo del cartello della droga più potente del mondo, è rinchiuso in un carcere di San Diego in isolamento. Art Keller, l'agente della Dea che lo ha arrestato dopo avergli ucciso il fratello e lo zio, vive nascosto in un monastero del New Mexico, dove fa l'apicoltore e cerca di dimenticare una vita di menzogne e false identità. Quando Barrera riesce a farsi trasferire in un carcere messicano e a riprendere le redini del cartello, la guerra della droga riparte con una brutalità senza precedenti. Anche Keller è costretto a tornare in azione immergendosi in un mondo nel quale onesti e corrotti, vittime e assassini, si trovano dall'una e dall'altra parte della frontiera.

All Quotations

10
BrascoBrasco added a quotation
00
È la guerra tra chi ha e chi non ha, tra i potenti e gli impotenti. Uno ha il potere di infliggere sofferenza, l’altro ha solo il potere di sopportarla.
L’unica arma è la vergogna, ammesso che i potenti siano in grado di provarla.
BrascoBrasco added a quotation
00
È la guerra tra chi ha e chi non ha, tra i potenti e gli impotenti. Uno ha il potere di infliggere sofferenza, l’altro ha solo il potere di sopportarla.
L’unica arma è la vergogna, ammesso che i potenti siano in grado di provarla.
AntoAnto added a quotation
02
Di certo, pensa Keller, la mia guerra alla droga è cambiata, nel corso degli anni. Prima era tutta irruzioni e sequestri, il perpetuo gioco tra il gatto e il topo per togliere la droga dalle strade, ma ora non penso quasi più alla droga in quanto tale.
Il narcotraffico in sé sta diventando irrilevante.
Non sono più un agente antidroga, riflette. Sono un cacciatore.
AntoAnto added a quotation
02
Di certo, pensa Keller, la mia guerra alla droga è cambiata, nel corso degli anni. Prima era tutta irruzioni e sequestri, il perpetuo gioco tra il gatto e il topo per togliere la droga dalle strade, ma ora non penso quasi più alla droga in quanto tale.
Il narcotraffico in sé sta diventando irrilevante.
Non
More
AntoAnto added a quotation
03
"Diffondete queste parole - aveva dichiarato: - Non c'è nessuna unità segreta che opera a città del Messico, ma voi dovete fornirle tutto ciò di cui ha bisogno. Se Keller vi chiede qualcosa, voi non chiedete "perché". Chiedete "quando". Se Keller vuole una pizza con sopra gelato al cioccolato, patatine fritte e una ciliegina, voi la consegnate il più in fretta possibile e non fate domande. Se avete delle domande venite da me, ma non abbiate domande. Ci sono domande?". Non ce n'erano state.
AntoAnto added a quotation
03
"Diffondete queste parole - aveva dichiarato: - Non c'è nessuna unità segreta che opera a città del Messico, ma voi dovete fornirle tutto ciò di cui ha bisogno. Se Keller vi chiede qualcosa, voi non chiedete "perché". Chiedete "quando". Se Keller vuole una pizza con sopra gelato al cioccolato, patatine More
Ape80Ape80 added a quotation
00
per tanti il confine è più che altro un fastidio, un dettaglio tecnico, qualcosa che in realtà non esiste. Per Pablo, invece, esiste. Come realtà e come stato mentale. Il confine rappresenta da un lato la raison d'etre dei cartelli. Senza confine, niente profitti, niente plaza. Niente violenza.
Ape80Ape80 added a quotation
00
per tanti il confine è più che altro un fastidio, un dettaglio tecnico, qualcosa che in realtà non esiste. Per Pablo, invece, esiste. Come realtà e come stato mentale. Il confine rappresenta da un lato la raison d'etre dei cartelli. Senza confine, niente profitti, niente plaza. Niente violenza.
Ape80Ape80 added a quotation
00
La battaglia contro Al Qaida ha ridefinito ciò che è pensabile, permissibile e fattibile. Proprio come la guerra al terrorismo ha trasformato le funzioni delle agenzie di intelligence in senso militare, la guerra alla droga ha militarizzato le funzioni di polizia delle agenzie anti-droga. (....)
Non sono più un agente anti droga, riflette- sono un cacciatore
Ape80Ape80 added a quotation
00
La battaglia contro Al Qaida ha ridefinito ciò che è pensabile, permissibile e fattibile. Proprio come la guerra al terrorismo ha trasformato le funzioni delle agenzie di intelligence in senso militare, la guerra alla droga ha militarizzato le funzioni di polizia delle agenzie anti-droga. (....)
Non
More
Ape80Ape80 added a quotation
00
..il mondo è pieno di malvagità, per questo non dobbiamo essere completamente di questo mondo, ma avere sempre un occhio sull'altro. In un mondo malvagio, a volte dobbiamo compiere azioni cattive per sopravvivere.
Ape80Ape80 added a quotation
00
..il mondo è pieno di malvagità, per questo non dobbiamo essere completamente di questo mondo, ma avere sempre un occhio sull'altro. In un mondo malvagio, a volte dobbiamo compiere azioni cattive per sopravvivere.
Ape80Ape80 added a quotation
00
Su Keller: la sua solitudine è come un dolore lieve, una vecchia ferita che non noti più perchè ormai è parte di te.
Ape80Ape80 added a quotation
00
Su Keller: la sua solitudine è come un dolore lieve, una vecchia ferita che non noti più perchè ormai è parte di te.
Ape80Ape80 added a quotation
00
La colonia è un superorganismo, ovvero è composta da molti altri organismi. L'individuo non ha importanza. Importa solo la sopravvivenza della colonia e la produzione del miele.
Ape80Ape80 added a quotation
00
La colonia è un superorganismo, ovvero è composta da molti altri organismi. L'individuo non ha importanza. Importa solo la sopravvivenza della colonia e la produzione del miele.
Roberto NovaresioRoberto Novaresio added a quotation
00
E il mio Messico, il mio Paese, terra di scrittori e poeti, di Octavio paz, Juan Rulfo, Carlos Fuentes, Elena Garro, Jorge Volpi, Rosario Castellanos, Luis Urrea, Élmer Mendoza, Alfonso Reyes, terra di pottori e scultori come Diego Rivera, Frida Khalo, Gabriel Orozco, Pablo O'Higgins, Juan Soriano, Francisco Goitia, di danzatrici come Guillermina Bravo, Gloria e Nellie Campobello, Josefina Navall, Ana Mérida, compositori come Carlos Chávez, Silvestre Revueltas, Agustín Lara, Blas Galindo, architetti come Luis Barragán, Juan O'Gorman, Tatiana Bilbao, Michel Rojkind, Pedro Vázquez, grandi registi: Fernando de Fuentes, Alejandro Iñárritu, Luis Buñuel, Alfonso Cuarón, Guillermo del Toro. Attori come Dolores del Río, "La Doña" María Félix, Pedro Infante, Jorge Negrete, Salma Hayez. Ora i nomi famosi sono quelli dei narcos, di assassini sociopatici il cui unico contributo alla cultura è quello dei narcocorridos, canzoni celebrative cantate da sicofanti senza talento.
Il Messico, terra di piramidi e palazzi, deserti e giungle, montagne e spiagge, mercati e giardini, viali e strade acciottolate, ampie piazze e cortili nascosti, ora è conosciuto per essere un macello.
E per cosa?
Perchè così gli americani possono sballarsi.
Dall'altro lato del ponte si estende un mercato gigante, l'insaziabile macchina di consumatori che causa la violenza qui. Gli americani fumano erba, tirano coca, si sparano eroina, si fanno di metanfetamine e poi hanno la sfacciataggine di guardare a sud ("giù", sulla mappa) e puntare il dito contro "il problema messicano della droga" e la corruzione messicana.
Ma chi è più corrotto, il venditore o il compratore? E quanto deve essere corotta una società perchè i suoi cittadini cerchino droghe per fuggire dalla realtà, al prezzo di sangue e sofferenze dei loro vicini?
Corrotta nell'anima.
Questa è la vera storia, pensa Pablo.
Questa è la storia che qualcuno dovrebbe scrivere.
Forse lo farò io.
E nessuno la leggerà.”
Roberto NovaresioRoberto Novaresio added a quotation
00
E il mio Messico, il mio Paese, terra di scrittori e poeti, di Octavio paz, Juan Rulfo, Carlos Fuentes, Elena Garro, Jorge Volpi, Rosario Castellanos, Luis Urrea, Élmer Mendoza, Alfonso Reyes, terra di pottori e scultori come Diego Rivera, Frida Khalo, Gabriel Orozco, Pablo O'Higgins, Juan Soriano, Francisco More
gurbin gurbingurbin gurbin added a quotation
00
-Los que me hicisteis esto, los uqe asesinasteis a mis hermanas, sabéis que habéis perdido. Yo y otras mujeres valientes no permitiremos que su sacrificio sea en vano. Ya ha otras ocupando su lugar. Si me matáis, otras ocuparán el mío. Nunca nos derrotaréis.
Entonces anuna que vuelve a la oficina a trabajar y que todo el mundo sabe dónde encontrarla.
Keller la observa alejarse cojeando por la calle polvorienta con Erika a su lado, pasando por delante de los edificios desvencijados de aquel pueblo fantasma.
Tiene la sensación de que es lo más valeroso que ha presenciado en su vida.
gurbin gurbingurbin gurbin added a quotation
00
-Los que me hicisteis esto, los uqe asesinasteis a mis hermanas, sabéis que habéis perdido. Yo y otras mujeres valientes no permitiremos que su sacrificio sea en vano. Ya ha otras ocupando su lugar. Si me matáis, otras ocuparán el mío. Nunca nos derrotaréis.
Entonces anuna que vuelve a la oficina a trabajar
More