Il cieco del non spazio
by Bob Shaw
(*)(*)(*)(*)( )(92)
Tra il pianeta Emme Lutero e la Terra ci sono migliaia e migliaia di cosiddetti portali del Non-Spazio. E per tornare sulla Terra bisogna attraversarli tutti, facendo ogni volta la massima attenzione a non sbagliare il “salto”. Il viaggio è dunque quanto mai problematico e pericoloso per chiunque. M... More

All Reviews

16 + 2 in other languages
Iguana JoIguana Jo wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
Quando mi ritrovo per le mani queste vecchie storie di fantascienza sono un po' prevenuto. Da una parte c'è la voglia di colmare le mie enormi lacune che riguardano molta della fantascienza passata, dall'altra la consapevolezza che dai tempi in cui uscì il romanzo d'esordio di Bob Shaw la letteratura di genere è cambiata parecchio, ed è difficile, se non impossibile, leggere opere di 40/50/60 anni fa con gli stessi occhi del lettore di allora.
Però se la fantascienza è cambiata, diventando al contempo meno ingenua nel ritrarre situazioni e personaggi e meno popolare nella sua diffusione, lo si deve probabilmente anche a romanzi come Il cieco del non-spazio che, pur nella sua struttura estremamente convenzionale, offre qualche momento quantomeno sorprendente.
La storia narrata da Shaw è quanto di più classico ci si possa attendere: il protagonista è un agente segreto smascherato, accecato e imprigionato nel carcere peggiore di un pianeta a centinaia di anni luce dalla Terra. Sam Tallon, questo il suo nome, riuscirà nel corso del romanzo a fuggire dal carcere e dal pianeta, incontrerà più di una persona interessante e risolverà al contempo un enigma astronomico di portata cosmica.
Con un plot del genere c'è da augurarsi che l'autore sia in grado di infliare tra le righe qualche sorpresa o almeno qualche riflessione capace di stuzzicare il lettore. Bob Shaw non delude il lettore e tra improbabili carcerati, nepotismi governativi e agenzie di spionaggio che neanche 007, prima di arrivare al trionfante finale riesce a proporre un rapporto coatto dominatrice/schiavo video-alimentato, un sistema economico che mescola integralismo protestante e comunismo, barboni filosofi e ciechi ossessionati, oltre ad una serie di creazioni fantascientifiche che in all'epoca del romanzo dovevano apparire parecchio innovative.
Non male per un vecchio romanzo anni '60.


iguanajo.blogspot.com/2011/01/letture-bob-shaw-alberto-cola.html
Ziggy StardustZiggy Stardust wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
Asimov83Asimov83 wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
Recensione della Biblioteca Galattica
scheda completa: bibliotecagalattica.com/romanzi/cieco_del_non_spazio.html

In un futuro non così distante, l'umanità è riuscita a colonizzare altri pianeti viaggiando nel Non-Spazio, una sorta di riproposizione dell'Iperspazio, una specie di universo parallelo, che si connette col nostro in alcuni determinati punti, i portali.
La sua geometria è però sconosciuta e così, varcando un portale, non si sa in quale zona dell'universo si vada a finire; l'unico mezzo per esplorare l'universo è mandare casualmente in avanscoperta milioni di sonde che, senza garanzia di successo e dopo migliaia di passaggi attraverso i portali, riescono a trovare un modo abitabile...
La scoperta di un pianeta accessibile alla colonizzazione è un evento raro e capace di creare forti tensioni interplanetarie. Il protagonista dell'opera è un agente segreto che si troverà calato nel bel mezzo degli eventi e nonostante le mille traversie, tra cui la cecità di cui cade vittima, riuscirà non solo a sopravvivere ma a dare una svolta al futuro dell'intera umanità.
Un buon romanzo d'avventura, privo di idee particolari o spunti creativi rilevanti, ma che appassiona il lettore grazie ad una buona trama e uno stile piacevole.

scheda completa: bibliotecagalattica.com/romanzi/cieco_del_non_spazio.html