Il conciliatore
by Brandon Sanderson
(*)(*)(*)(*)(*)(274)

Andrea F.'s Review

Andrea F.Andrea F. wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
Un gradino sotto Mistborn
Il conciliatore ha gli stessi pregi e gli stessi difetti della saga di Mistborn, ma i primi sono meno brillanti, il che lo pone un gradino più in basso. La forza di Sanderson è la capacità di immaginare sistemi magici originali e complessi. Era stato così per gli allomanti, si può dire lo stesso dei risveglianti, che tuttavia non hanno il medesimo fascino. La sua maggiore debolezza sta nella lunghezza e ridondanza dei monologhi interiori dei protagonisti, che si ripetono in modo sistematico e spesso ben oltre le necessità narrative. Per il resto la trama è ben costruita e ben scritta, anche se la traduzione presenta numerose sciatterie. Una nota di demerito in particolare per i dialoghi stucchevoli fra Tessitrame e Lievecanto, che vorrebbero essere arguti ma risultano semplicemente noiosi.