Il conte di Montecristo
by Alexandre Dumas, Riccardo Reim
(*)(*)(*)(*)(*)(9,067)
L'appassionante vicenda di Edmond Dantès che, ingiustamente condannato e imprigionato, riesce a vendicarsi dei suoi nemici grazie al tesoro dell'abate Faria, conserva ancora oggi inalterato tutto il suo fascino, continuando a ispirare riduzioni cinematografiche e televisive. Pubblicato per la prima volta en feuilleton sul "journal des Débats" nel 1844, dopo il clamoroso successo dei "Misteri di Parigi" di Eugène Sue, "II conte di Montecristo" seppe conquistare, fin dalle prime puntate, migliaia e migliaia di lettori, facendo diventare di colpo Edmond Dantes uno dei "supereroi" più amati dalla fantasia popolare e Alexandre Dumas uno degli scrittori più letti, non solo in Francia. Straordinario manipolatore di intrecci, Dumas costruisce con estrema abilità una vicenda ricca di imprevisti e di colpi di scena; spaziando dalle cupe segrete del Castello d'If alle catacombe romane, dalla Parigi del grand monde all'Oriente, dipinge un fedele ritratto della società della restaurazione dominati dal potere del denaro, con un'efficacia degna di Balzac.

All Quotations

440
SchleiereuleSchleiereule added a quotation
00
non vi è né felicità né infelicità in questo mondo, è soltanto il paragone di uno stato ad un altro, ecco tutto.
SchleiereuleSchleiereule added a quotation
00
non vi è né felicità né infelicità in questo mondo, è soltanto il paragone di uno stato ad un altro, ecco tutto.
Mauro Torquati57Mauro Torquati57 added a quotation
03
In questo mondo non ci sono né felicità né infelicità, esiste solo il confronto tra una condizione e l'altra, ecco tutto. Solo chi abbia provato il vero dolore è in grado di percepire l'estrema felicità. Bisogna aver voluto morire, per sapere quanto è bello vivere.
Mauro Torquati57Mauro Torquati57 added a quotation
03
In questo mondo non ci sono né felicità né infelicità, esiste solo il confronto tra una condizione e l'altra, ecco tutto. Solo chi abbia provato il vero dolore è in grado di percepire l'estrema felicità. Bisogna aver voluto morire, per sapere quanto è bello vivere.
Mauro Torquati57Mauro Torquati57 added a quotation
01
Sul cammino di ogni ricco si incontrano tante miserie.
Mauro Torquati57Mauro Torquati57 added a quotation
01
Sul cammino di ogni ricco si incontrano tante miserie.
Mauro Torquati57Mauro Torquati57 added a quotation
02
Servono le sventure per scavare certe miniere misteriose nascoste nell'intelligenza umana; serve la pressione per far esplodere la polvere.
Mauro Torquati57Mauro Torquati57 added a quotation
02
Servono le sventure per scavare certe miniere misteriose nascoste nell'intelligenza umana; serve la pressione per far esplodere la polvere.
Mauro Torquati57Mauro Torquati57 added a quotation
01
Ci sono cose che sembrano talmente impossibili che non viene neppure in mente di tentare, e che si evitano istintivamente.
Mauro Torquati57Mauro Torquati57 added a quotation
01
Ci sono cose che sembrano talmente impossibili che non viene neppure in mente di tentare, e che si evitano istintivamente.
Mauro Torquati57Mauro Torquati57 added a quotation
01
La felicità è come quei palazzi delle isole incantate alle cui porte stanno a difesa i draghi: bisogna combattere per conquistarle.
Mauro Torquati57Mauro Torquati57 added a quotation
01
La felicità è come quei palazzi delle isole incantate alle cui porte stanno a difesa i draghi: bisogna combattere per conquistarle.
AK-47AK-47 added a quotation
04
Gli uomini davvero generosi sono sempre pronti a farsi compassionevoli, quando la sventura del nemico travalica i confini dell'odio
AK-47AK-47 added a quotation
04
Gli uomini davvero generosi sono sempre pronti a farsi compassionevoli, quando la sventura del nemico travalica i confini dell'odio
AK-47AK-47 added a quotation
08
nelle grandi tempeste l'abisso si trova tra le sommità di due flutti, così Dantès indietreggiò all'idea di questa morte infamante e precipitosamente discese da questa disperazione a una sete ardente di vita e di libertà.
AK-47AK-47 added a quotation
08
nelle grandi tempeste l'abisso si trova tra le sommità di due flutti, così Dantès indietreggiò all'idea di questa morte infamante e precipitosamente discese da questa disperazione a una sete ardente di vita e di libertà.
AK-47AK-47 added a quotation
03
per l'uomo felice, la preghiera rimane un assieme monotono e vuoto di senso, finché il giorno del dolore viene a spiegare all'infelice questo linguaggio, per mezzo del quale parla a Dio.
AK-47AK-47 added a quotation
03
per l'uomo felice, la preghiera rimane un assieme monotono e vuoto di senso, finché il giorno del dolore viene a spiegare all'infelice questo linguaggio, per mezzo del quale parla a Dio.
AK-47AK-47 added a quotation
03
Non si è mai pari con quelli che ci hanno favorito - disse Dantès - poiché, quando non gli si deve più denaro, gli si deve riconoscenza
AK-47AK-47 added a quotation
03
Non si è mai pari con quelli che ci hanno favorito - disse Dantès - poiché, quando non gli si deve più denaro, gli si deve riconoscenza