Il dolore secondo Matteo
by Veronica Raimo
(*)(*)(*)( )( )(111)

All Reviews

31 + 4 in other languages
cidiellelibricidiellelibri wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
"La vita mi sorrideva perché non aveva nient'altro da fare"

"Il dolore secondo Matteo" è il romanzo di esordio di Veronica Raimo.
Vorrei soffermarmi su alcuni punti centrali, cardini del mio consiglio.

Veronica, ha un tipo di scrittura immediata, schietta ed estremamente maschile.
L'intreccio gira intorno alla vita di Matteo Carnevale, giovane uomo brillante incredibilmente bello che si ritrova a lavorare in un impresa di pompe funebri. Già di primo acchitto possiamo notare come la scelta del cognome del protagonista si scontra pienamente con il lavoro di becchino.
Il gioco della Raimo è proprio qui, questa tragicomicità che mette in scena una serie di drammi che vanno dalla sessualità, al matrimonio, alla morte ovviamente il tutto filtrato dalla prospettiva di Matteo.
Qui entra in gioco il titolo del romanzo, Matteo moderno evangelista, narratore di cattive novelle, non di buone per ovvi motivi, è però incapace di provare dolore, il che sminuisce totalmente la drammaticità, il tutto condito con una buona dose di cinismo e apatia.
Bello e dannato Matteo, diviso tra il lavoro (la morte), Filippo il figlio del proprietario dell'agenzia (l'amore), la bella e sensuale Claudia (il sesso).
Un romanzo fortemente erotico, cattivo, a tratti intimo ma senza mai cadere nella banalità di scarni sentimentalismi.
Lo consiglio a chi si sente un po' come Matteo o a chi non ci si sente per nulla.
"Non ho la presunzione di incidere sulla felicità o infelicità dei miei simili, sono un buffone in mezzo a buffoni convinti di aver trovato il sacro nelle loro ossessioni, io invece non ho ossessioni ho solo la mia vita davanti fatta di risvegli metodici e sogni riposanti"
Veronica Nerozzi
CiuffoleoCiuffoleo wrote a review
03
(*)(*)( )( )( )
Michele MasettiMichele Masetti wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )