Il mestiere di scrivere
by Raymond Carver
(*)(*)(*)(*)( )(868)
Il libro raccoglie brevi saggi, lezioni, note e articoli. E' una difesa appassionata dell'artigiano letterario, ma contiene anche un'idea morale dell'atto narrativo, che secondo Carver non ha nulla a che vedere con la moralità delle idee degli scrittori, ma è una questione di scelte stilistiche. Carver detestava i trucchi letterari, anche quelli ben riusciti. Il rispetto e l'amore per la nitidezza, la precisione, l'attenzione al dettaglio sono il frutto di una ricreca letteraria che non è possibile separare dalla vita dello scrittore. Una ricostruzione di una lezione tipica di Carver con l'indicazione degli esercizi consigliati, completa il volume.

Andrea Carnevale's Review

Andrea CarnevaleAndrea Carnevale wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
Spoiler Alert
Metascrittura
Carver è un autore che ho scoperto da poco ma che mi piace davvero molto. I suoi libri emanano un'umanità senza fronzoli, i suoi personaggi sembrano essere sempre al limite di un burrone e fanno di tutto per caderci dentro. Non mi stancherò mai di citare un racconto in particolare, Una cosa piccola ma buona, che mi ha letteralmente sconvolto.
Questo piccolo libro è un agglomerato di saggi in cui l'autore, in primo luogo, racconta la sua vicenda personale (disperato autodidatta), il suo incontro con John Gardner, il maestro di una vita. In secondo luogo il libro mostra quale sia la concezione che Carver ha non solo del racconto, ma della scrittura in generale. Una scrittura, la sua, che ha come suo elemento principale la semplicità.