Il mestiere di scrivere
by Raymond Carver
(*)(*)(*)(*)( )(868)
Il libro raccoglie brevi saggi, lezioni, note e articoli. E' una difesa appassionata dell'artigiano letterario, ma contiene anche un'idea morale dell'atto narrativo, che secondo Carver non ha nulla a che vedere con la moralità delle idee degli scrittori, ma è una questione di scelte stilistiche. Carver detestava i trucchi letterari, anche quelli ben riusciti. Il rispetto e l'amore per la nitidezza, la precisione, l'attenzione al dettaglio sono il frutto di una ricreca letteraria che non è possibile separare dalla vita dello scrittore. Una ricostruzione di una lezione tipica di Carver con l'indicazione degli esercizi consigliati, completa il volume.

Vadiluc's Review

VadilucVadiluc wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
Spoiler Alert
- In definitiva, le parole sono tutto quello che Abbiamo, perciò è meglio che siano quelle giuste, con la punteggiatura nei posti giusti, in modo che possano dire quello che devono dire nel modo migliore.
- La mia memoria non è granché. Con questo voglio dire che non solo ho dimenticato molte delle cose che mi sono successe nella vita - e questa è sicuramente una benedizione - ma che addirittura ci sono lunghi periodi di tempo dei quali semplicemente non riesco a darmi conto, non riesco a far riemergere i paesi e le città in cui ho vissuto, i nomi delle persone, le persone stesse. Il vuoto. Ma riesco a ricordarmi alcune cose. Cose piccole: qualcuno che dice qualcosa in un modo particolare; la risata nervosa, irrefrenabile o trattenuta di qualcun altro; un paesaggio; un'espressione di tristezza o di smarrimento sul viso di qualcuno.
- In quel momento pensai che qualche compromesso avrei dovuto cercarlo. Avrei dovuto ridimensionare le ambizioni. Avevo avuto, lo capii più tardi, un'intuizione. E allora? Che cosa sono le intuizioni? Non danno alcun aiuto. Solo, rendono ancora più difficili le cose.
- Erano comunque le circostanze a imporre, fino al limite estremo, le forme che la mia scrittura avrebbe potuto assumere.
- Strada facendo ho però imparato alcune cose. Una delle cose che ho imparato è che dovevo spiegarmi, altrimenti mi sarei spezzati. E ho anche imparato che è possibile piegarsi e spezzarsi.
- Uno scrittore scopre quello che vuol dire mediante un continuo processo consistente nel vedere quello che ha già detto. Questa visione, questo processo di messa a fuoco della visione, si otteneva mediante la revisione.
- Una poesia o un racconto - qualsiasi opera letteraria, che presume di chiamarsi arte - è un atto di comunicazione tra lo scrittore e il lettore. Chiunque può esprimersi, ma quello che gli scrittori e i poeti vogliono fare nelle loro opere, più che limitarsi a esprimere se stesso, è comunicare giusto?
- L'imitazione fa parte del processo.
VadilucVadiluc wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
Spoiler Alert
- In definitiva, le parole sono tutto quello che Abbiamo, perciò è meglio che siano quelle giuste, con la punteggiatura nei posti giusti, in modo che possano dire quello che devono dire nel modo migliore.
- La mia memoria non è granché. Con questo voglio dire che non solo ho dimenticato molte delle cose che mi sono successe nella vita - e questa è sicuramente una benedizione - ma che addirittura ci sono lunghi periodi di tempo dei quali semplicemente non riesco a darmi conto, non riesco a far riemergere i paesi e le città in cui ho vissuto, i nomi delle persone, le persone stesse. Il vuoto. Ma riesco a ricordarmi alcune cose. Cose piccole: qualcuno che dice qualcosa in un modo particolare; la risata nervosa, irrefrenabile o trattenuta di qualcun altro; un paesaggio; un'espressione di tristezza o di smarrimento sul viso di qualcuno.
- In quel momento pensai che qualche compromesso avrei dovuto cercarlo. Avrei dovuto ridimensionare le ambizioni. Avevo avuto, lo capii più tardi, un'intuizione. E allora? Che cosa sono le intuizioni? Non danno alcun aiuto. Solo, rendono ancora più difficili le cose.
- Erano comunque le circostanze a imporre, fino al limite estremo, le forme che la mia scrittura avrebbe potuto assumere.
- Strada facendo ho però imparato alcune cose. Una delle cose che ho imparato è che dovevo spiegarmi, altrimenti mi sarei spezzati. E ho anche imparato che è possibile piegarsi e spezzarsi.
- Uno scrittore scopre quello che vuol dire mediante un continuo processo consistente nel vedere quello che ha già detto. Questa visione, questo processo di messa a fuoco della visione, si otteneva mediante la revisione.
- Una poesia o un racconto - qualsiasi opera letteraria, che presume di chiamarsi arte - è un atto di comunicazione tra lo scrittore e il lettore. Chiunque può esprimersi, ma quello che gli scrittori e i poeti vogliono fare nelle loro opere, più che limitarsi a esprimere se stesso, è comunicare giusto?
- L'imitazione fa parte del processo.