Il nemico
by Emanuele Tonon
(*)(*)(*)(*)( )(137)
Un romanzo eretico, disturbante e maledetto Tra vita quotidiana e invettiva spirituale, uno spaccato struggente e indimenticabile del Nordest italiano profondo.

Un romanzo in due parti. Emanuele Tonon costruisce, con una padronanza assoluta dello
stile, una sconvolgente, indimenticabile epica familiare. Con uno spietato alternarsi di alto e basso, di letterarietà e trivio, di preghiera e bestemmia, Tonon trasforma la scrittura in un complesso rituale esoterico per denunciare l’insopportabile ingiustizia dell’esistere. Vita di fabbrica, vino, un Benelli scassato, internet e le voci dei morti, tutto concorre a fare di questo libro una potente, macabra, stupenda eresia. Il nemico è il blasfemo, feroce atto d’accusa di un uomo contro dio: quel dio, assoluto e fallace, che anche se esistesse dovrebbe rispondere del crimine odioso di consentire la possibilità del dolore, della morte, del tradimento.

All Quotations

7
Occhi di vellutoOcchi di velluto added a quotation
00
Queste strade non hanno mai avuto orizzonte, solo un precipitare dello sguardo verso il cielo.
Occhi di vellutoOcchi di velluto added a quotation
00
Queste strade non hanno mai avuto orizzonte, solo un precipitare dello sguardo verso il cielo.
Occhi di vellutoOcchi di velluto added a quotation
00
Il buio è scuola, bisogna imparare ad amarlo, il buio, il buio educa al silenzio, educa al proprio sterminio, alla propria sparizione.
Occhi di vellutoOcchi di velluto added a quotation
00
Il buio è scuola, bisogna imparare ad amarlo, il buio, il buio educa al silenzio, educa al proprio sterminio, alla propria sparizione.
Occhi di vellutoOcchi di velluto added a quotation
00
... questa che adesso parliamo è, finalmente, la lingua perfetta, l'unico vero esperanto: questo silenzio.
Occhi di vellutoOcchi di velluto added a quotation
00
... questa che adesso parliamo è, finalmente, la lingua perfetta, l'unico vero esperanto: questo silenzio.
Occhi di vellutoOcchi di velluto added a quotation
00
La paternità è quel bisogno di stringere, di proteggere, di salvare dal male. La figliolanza è questa seduzione continua del male.
Occhi di vellutoOcchi di velluto added a quotation
00
La paternità è quel bisogno di stringere, di proteggere, di salvare dal male. La figliolanza è questa seduzione continua del male.
Occhi di vellutoOcchi di velluto added a quotation
00
Ti ho lasciato soffrire perchè volevo che vivessi per sempre.
Occhi di vellutoOcchi di velluto added a quotation
00
Ti ho lasciato soffrire perchè volevo che vivessi per sempre.
Occhi di vellutoOcchi di velluto added a quotation
00
C'è tutta la vita di mio padre nella malta che lega i mattoni nelle ville dei padroni. Ci sono le sue dita maciullate, i suoi polmoni intasati di finissima polvere di legno, in quella malta, c'è tutto l'amore di cui era capace, tutta la sua impossibilità a essere felice.
Occhi di vellutoOcchi di velluto added a quotation
00
C'è tutta la vita di mio padre nella malta che lega i mattoni nelle ville dei padroni. Ci sono le sue dita maciullate, i suoi polmoni intasati di finissima polvere di legno, in quella malta, c'è tutto l'amore di cui era capace, tutta la sua impossibilità a essere felice.
kordeliakordelia added a quotation
00
Gli angeli non parlano mai, a volte puntano il dito per dirti di là, ma niente di più nella loro celeste perfezione. E non è vero che gli angeli ti guidano perché un dito puntato non basta, è così facile perdersi, su questa strada poi è tutto così difficile, basta niente addirittura, basta vedere male, dici, non vedere bene il dito dell'angelo per sbagliare tutto e andare a finire chissà dove, magari come credi nelle braccia di Dio, ma quello che viene prima, non sai quali braccia di Dio possono lenire il dolore di quello che viene prima, quando non si vede la direzione del dito dell'angelo e si sbaglia strada.
kordeliakordelia added a quotation
00
Gli angeli non parlano mai, a volte puntano il dito per dirti di là, ma niente di più nella loro celeste perfezione. E non è vero che gli angeli ti guidano perché un dito puntato non basta, è così facile perdersi, su questa strada poi è tutto così difficile, basta niente addirittura, basta vedere male, More