Il profumo
by Patrick Suskind
(*)(*)(*)(*)(*)(22,153)
Nel diciottesimo secolo visse in Francia un uomo, tra le figure più geniali e scellerate di quell'epoca non povera di geniali e scellerate figure. Si chiamava Jean-Baptiste Grenouille e se il suo nome, contrariamente al nome di altri mostri geniali quali de Sade, Saint-Just, Fouché, Bonaparte, oggi è caduto nell'oblio, non è certo perché Grenouille stesse indietro a questi più noti figli delle tenebre per spavalderia, disprezzo degli altri e immoralità, bensì perché il suo genio e unica ambizione rimase in un territorio che nella storia non lascia traccia: nel fugace regno degli odori.

All Reviews

2574 + 599 in other languages
Selva 82Selva 82 wrote a review
42
(*)(*)(*)(*)(*)
Un modo unico e originale quello scelto da Süskind per affrontare il tema del rifiuto, dell'abbandono e il conseguente stato di alienazione del protagonista. Emanare un proprio odore, avere un profumo unico che ci contraddistingue da tutti gli altri indica il nostro essere al mondo, il lasciare una traccia del nostro passaggio sulla terra. 
Tutti emanano un odore, tutti fuorché Jean Baptiste Grenouille. Nel momento stesso in cui la madre ha cercato di occultare la sua nascita, tentando barbaramente di sbarazzarsi di lui, lo ha reso pressoché invisibile agli occhi del mondo, un non nato, un fantasma, che incute timore e ripugnanza negli altri non solo per il suo aspetto esteriore ma perché non emana odore alcuno. Paradossalmente sarà proprio il suo spiccato senso dell'olfatto a renderlo una persona fortemente creativa, un genio nel campo dei profumi, che lo spingerà a farsi accettare dal mondo creando un profumo divino, estatico, ottenuto dalla sua abilità nel saper estrarre gli odori anche dagli esseri umani (in questo caso da giovani e bellissime vergini), di modo che le persone si prostreranno ai suoi piedi venerandolo e amandolo come un dio. Ma Jean Baptiste ha un animo nero, abietto, e il risultato di tale folle progetto si ripercuoterà non solo sulle sue vittime e sulle persone che si sono imbattute sul suo cammino ma soprattutto su se stesso. Il prezzo per essere amato richiederà un immane sacrificio.

"Il profumo ha una forza di persuasione più convincente delle parole, dell'apparenza, del sentimento e della volontà. Non si può rifiutare la forza di persuasione del profumo, essa penetra in noi come l'aria che respiriamo penetra nei nostri polmoni, ci riempie, ci domina totalmente, non c'è modo di opporvisi".
CristyGrangerCristyGranger wrote a review
02
(*)(*)(*)( )( )
Jessica fu Lady MercuryJessica fu Lady Mercury wrote a review
01
(*)(*)(*)( )( )
MokaMoka wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )