Jane Seymour, la regina più amata
by Alison Weir
(*)(*)(*)(*)( )(18)
Cresciuta a Wulfhall, una suntuosa tenuta immersa nella campagna del Wiltshire, la giovaneJane Seymour coltiva una sola aspirazione: quella di prendere i voti e ritirarsi nella quiete di un monastero. Giunta ai diciotto anni, tuttavia, Jane cede alle pressioni della sua ambiziosa famiglia e, grazie ... More

All Reviews

2
RaflesiaRaflesia wrote a review
07
(*)(*)(*)( )( )
"A volte, però, le faceva paura l’idea di un futuro senza amore, quell’amore speciale tra un uomo e una donna, e senza figli, che secondo sua madre erano la più grande benedizione di Dio."

Jane Seymour era molto diversa da colei che l'aveva preceduta sul trono d'Inghilterra, tanto Anna Bolena era intraprendente, volitiva, caparbia e indomita Jane era invece timida, remissiva e insicura.

Fin da bambina nutriva il desiderio, lei molto religiosa, di ritirarsi a bit a in un convento ma questa sua vocazione non incontrava i favori della sua famiglia che per lei, la figlia maggiore, avevano in mente un matrimonio che domande ricchezza e prestigio a tutti quanti loro.

Fu per questo che venne mandata all'età di diciotto anni alla corte della regina Caterina d'Aragona alla quale si affeziono' molto come a una seconda madre e quando lei venne ripudiata da suo marito Enrico VIII per sposare la sua amante Anna Bolena a Jane parve di tradire la sua signora servendo la dispotica Anna con la quale non ebbe mai un buon rapporto.

L'astro di Anna inizio presto a tramontare e Jane venne notata dal re in persona che s'innamorò di quella ragazza dolce e ubbidiente tanto da sposarla non appena fece condannare a morte l'incolpevole Anna.

Quello che si prospetta davanti alla giovane Seymour è un futuro roseo culminato dalla nascita del tanto agognato erede al trono, ma la sua felicità si interruppe dieci giorni dopo la nascita del futuro Edoardo VI quando si ammala di febbre puerperale che la porta alla morte in poche ore.

Il suo regno durò soltanto un anno e mezzo ma venne sinceramente compianta da tutti i suoi sudditi.

Anche in questo romanzo la ricostruzione storica è molto accurata come nel precedente, Alison Weir e racconta la vita di queste due donne, Anna e Jane, che fin dalla loro nascita sono state delle pedine sullo scacchiere delle ambizioni dei loro padri, due donne che hanno visto così segnato il loro destino è che hanno amato lo stesso uomo con due finali diversi ma entrambi tristi.

Jane Seymour è stata sicuramente una figura evanescente rispetto ad Anna ma lo stesso intrigante, anche lei vittima e testimone di passioni, sconvolgimenti e drammi di uno dei periodi storici più importanti dell'Inghilterra.

MauraMaura wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )