Joyland
by Stephen King
(*)(*)(*)(*)( )(2,242)
Estate 1973, Heaven's Bay, Carolina del Nord. Devin Jones è uno studente universitario squattrinato e con il cuore infranto. Per dimenticare la ex fidanzata e guadagnare qualche dollaro, decide di accettare un lavoro in un luna park. Arrivato nel parco divertimenti, viene accolto da un bizzarro gruppo di personaggi e presto scopre che il luogo nasconde un terribile segreto: nel Castello del Brivido è rimasto il fantasma di una ragazza uccisa quattro anni prima. E così, mentre si guadagna il magro stipendio, Devin dovrà anche combattere il male che minaccia Heaven's Bay. E difendere la donna della quale nel frattempo si è innamorato.

All Reviews

326 + 154 in other languages
~ƒey~ƒey wrote a review
01
(*)(*)(*)(*)( )
NoloterNoloter wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )

Il mio primo incontro con King. Ma sì, direi che tutto sommato è andato bene.

Un romanzo semplice, lineare e dal tono soft considerando la nomea dell'autore, la classica storia del tipo coming of age ma condita con un pizzichino di sovrannaturale.

Magari solo un po' lento per un trama che tutto sommato avrebbe potuto anche risolversi in meno pagine o, a questo punto, senza episodi di intermezzo inutili per l'economia generale. 

Voto: 3 stellette e mezza; sarebbero solo 3 stellette a essere rigorosi, mezzo punto in più se lo becca solo per generosità perché a parte i cliché tipici del genere e una certa superficialità nei personaggi qualche buchetto narrativo mi sembra proprio ci sia[1] e un dettaglio del finale - finale che tra l'altro risulta pure piuttosto affrettato e decisamente cinematografico - mi lascia perplesso[2], ma preferisco premiare questo mio primo approccio col Re.

*

*

*

*

*

****SPOILER****

[1]: Tipo: Il senso di inserire il personaggio Madame Fortuna e i suoi avvertimenti? Cosa c'entra la bambina con la bambola nella storia a parte far convincere Dev che Mike fosse davvero il bambino col cane del quale parlava la cartomante? Perché Mike ha quelle capacità extrasensoriali? Come mai il fantasma del Tunnel dell'orrore "trova la pace" così all'improvviso? A cosa serve conoscere tutti quei dettagli facilmente eliminabili sull'ex fidanzata di Dev, su Tom e su Erin?

[2]: Fa un po' troppo deus ex machina, tra l'altro, l'arrivo dal nulla di Annie inviata in soccorso di Dev addirittura da un fantasma - guarda un po' - proprio al momento giusto

Marzia RussoMarzia Russo wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
StefStef wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
JolietBluesJolietBlues wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
Nae83Nae83 wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)(*)