Låt den rätte komma in
by John Ajvide Lindqvist
(*)(*)(*)(*)( )(3,180)
Naturligtvis finns det inga vampyrer i Blackeberg. Bara en massa vanliga människor som stretar med sina vanliga liv. Eller...? Det är vinter 1981 i folkhemsförorten nordväst om Stockholm. Människorna strömmar på och av tunnelbanan, i källarförråden sniffar tonåringar lim och på kinakrogen hänger ... More

All Quotations

Grillo ParlanteGrillo Parlante added a quotation
00
Era sempre così. Di continuo. Tutti pensavano soltanto a sé stessi. La mia felicità, il mio successo, erano le sole cose che si sentivano. Amore significa mettere la propria vita ai piedi di un altro essere umano, e al giorno d'oggi nessuno è in grado di farlo.
sepposorjonensepposorjonen added a quotation
00
Lascia che una persona entri nella tua vita e ti farà soltanto del male.
Non era senza ragione che faceva in modo che le sue relazioni fossero di breve durata.
Non lasciare entrare nessuno nella tua vita. Da dentro hanno possibilità del tutto diverse di ferirti.
★Romi★★Romi★ added a quotation
00
<<Dimmi che posso entrare!>>
Che succeda quel che deve succedere.
Micke si girò verso la ragazza e sussurrò: <<Puoi entrare.>>
★Romi★★Romi★ added a quotation
00
Tornò a letto, ma non riuscì a prendere sonno. Batté leggermente contro la parete. Nessuna risposta. Soltanto il suono secco delle sue nocche che battevano contro una porta chiusa per sempre.
★Romi★★Romi★ added a quotation
00
Chiuse la bocca e gli diede un bacio sulle labbra.
Per alcuni secondi, Oskar vide attraverso gli occhi di Eli. E quello che vide era... se stesso. Ma migliore, più attraente, più forte di quello che pensava di essere. Visto con gli occhi dell'amore. Per pochi secondi.
★Romi★★Romi★ added a quotation
00
Quando gli affondò i denti nella gola, Oskar fece un passo indietro. Eli non lo aveva visto. Ma l'uomo sì, il suo sguardo incontrò quello di Oskar e non lo lasciò mentre indietreggiava.
<<Perdonami.>>
Oskar non riuscì a produrre il suono, ma prima di sparire dalla vista dell'uomo le sue
... More
★Romi★★Romi★ added a quotation
00
Nell'ascensore che li portava al settimo piano, Lacke si mise a piangere. Non silenziosamente, singhiozzava peggio di un bambino. Quando Larry aprì la porta dell'ascensore e spinse Lacke sul pianerottolo, il singhiozzo aumentò riecheggiando contro le pareti di cemento. Ora, era un urlo di dolore pri... More
★Romi★★Romi★ added a quotation
00
Fissò i fiori di plastica. Era come se fossero stati messi lì allo scopo di sottolineare che non era permesso che ci fosse vita; in quella stanza regnava l'ordine.
★Romi★★Romi★ added a quotation
00
Rimase in attesa. Nessun rumore dall'interno. Quando si girò per andarsene udì la sua voce.
<<Oskar? Sei tu?>>
E la sua gioia fu come un missile che partì da dentro di lui ed esplose attraverso la sua bocca: <<Sì!>>
★Romi★★Romi★ added a quotation
00
Eli.
[..]
Immaginò il cuore che gli balzava fuori dal petto per poi raggiungere la finestra strisciando sul pavimento.
Entra amore mio, entra.