L'amore che viene
by Lisa Kleypas
(*)(*)(*)(*)( )(142)
Dopo la fine della Guerra civile americana, Heath Rayne, affascinante e volenteroso uomo del Sud, decide di trasferirsi a Concord, Massachussets, e di rifarsi una vita. Quando vede per la prima volta Lucinda Caldwell e se ne invaghisce, non può immaginare che di lì a poco i loro destini si sarebbero incrociati indissolubilmente.
Allontanatasi da casa dopo un litigio con il suo promesso sposo, Lucinda rischia di affogare nelle acque gelide di un fiume. Sarà Heath a salvarle la vita e a prendersi cura di lei durante la tempesta di neve che impedisce loro di tornare a casa.
Lucinda capisce subito che Heath non è come gli altri uomini che ha incontrato nella sua vita: è impetuoso, ironico, sensuale. Sa che è in grado di strappare ogni brandello di resistenza che lei stessa oppone al desiderio che le arde dentro e che può regalarle sensazioni che non ha mai provato. Ma sa anche di essere promessa a un altro uomo...

All Reviews

23 + 8 in other languages
Marianna VidalMarianna Vidal wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
Niente male
Romanzo corposo, pieno di eventi, con due personaggi fumantini che sembrano destinati a un matrimonio non felice e che invece hanno il coraggio di rimettere in discussione le loro aspettative per andare incontro alla vita.
L'ambientazione mi ha riportato spesso alla mente il ben più famoso Via col vento, ma sono due storie molto diverse e Lucinda non somiglia per nulla alla capricciosa e fumantina Rossella. Immatura all'inizio, migliora progressivamente, aiutata anche Heath, che la sprona e le permette di confrontarsi con lui alla pari.
Il titolo del romanzo descrive bene il tipo di legame che si costruisce pagina dopo pagina tra i due protagonisti. Lucinda è attratta da Heath, non solo fisicamente, ma anche intellettualmente. Vede in lui cose che sono completamente estranee al suo fidanzato e questo la spinge a cercarlo, anche andando contro le convenzioni della società, tanto da pagarne un caro prezzo.

Health non è un uomo facile. Introverso e schivo, non permette a Lucinda di entrare nei suoi silenzi, ma diversamente dal suo fidanzato la stima molto e la sprona a lasciare emergere la sua vera natura, invogliandola ad avere fiducia in se stessa e nelle sue capacità intellettive.
Un personaggio dalla mente aperta, che instaura con la sua donne un rapporto alla pari.
#book #bookstagram #booklover #booknerd #bookworm #bookquotes #bookshelf #bookporn #bookclub #bookblogger #librimania #libri #libribelli #bibliomania #libriconsigliati #citazionilibri #instalibri #libriovunque #romanzi #passionelibri #recensionilibri #libribellissimi #libriitaliani #libriclassici
ManuelaManuela wrote a review
00
(*)(*)( )( )( )
01
(*)(*)(*)(*)(*)
Spoiler Alert
Giovane e splendida Lisa
Appeno ho sfogliato le prime pagine di questo libro, mi sono intenerita tantissimo nel leggere la prefazione dell'autrice: essendo uno dei suoi primissimi romanzi, spiega quanto sia stato impegnativo il lavoro di ricerca storica e quanto sia stata preoccupata per eventuali mancanze dettate dall'inesperienza.
Poi però ho iniziato a leggere il romanzo e ho subito riconosciuto la sua inconfondibile pennellata stilistica: ho capito che sarebbe stato un altro dei suoi indimenticabili romanzi.
La trama è ben sviluppata e piena di nozioni storiche. La storia d'amore centrale è piena di passione e di momenti magici. Non esiste un cattivo come di solito avviene nei suoi romanzi, ma ci sono vari personaggi che stuzzicano l'interesse: primo fra tutti Damon, il socio in affari del protagonista, che incuriosisce con i suoi misteriosi silenzi e il suo fascino tenebroso.
Impossibile non pensare, durante la lettura, al celeberrimo "Via col vento" perché i punti in comune sono veramente tantissimi (Heath, il protagonista maschile che con il suo cinico e sornione sorriso ricorda il più famoso Rhett; Lucy, la protagonista femminile, che, come Rossella O'Hara, si crogiola nel suo fasullo amore per Daniel/Ashley a causa della sua convenzionale educazione borghese; il periodo storico dedicato alla guerra di Secessione americana; addirittura alcune scene di vita quotidiana mi hanno ricordato la vita rocambolesca di Rossella) anche se la Kleypas tratta tutto con più leggerezza, con più passione e meno esasperazioni.
Il denominatore comune dei romanzi della Kleypas, anche se la sua giovane età all'epoca di questo romanzo traspare talvolta, è che il suo stile rapisce: proprio non si riesce a smettere di leggere e si prova un senso di distacco quando si arriva alla fine della lettura. E per me, questo, è ciò che più conta. 9
01
(*)(*)(*)(*)( )
Lucia63 - per RFS
E’ impossibile non andare col pensiero a Via col vento: in molte parti questo libro lo ricorda. L’ostinazione della protagonista nel credersi innamorata di Daniel che, ai suoi occhi di ragazzina, è il cavaliere senza macchia, mi ha riportato alla mente Rossella del celebre film. In realtà sono una coppia davvero male assortita: lei, curiosa e intelligente ma anche innamorata del fatto che insieme sono una coppia bellissima, lui, talmente compassato e rigido da sembrare un sessantenne, pieno di preconcetti su quello che è giusto e decoroso. Quando incontra Heath, Lucy ne è affascinata, perché lui è davvero diverso dagli uomini che frequenta, ma è anche la rappresentazione del nemico. La guerra appena conclusa ha portato i vicini a combattersi e troppi morti separano i sudisti dai nordisti. Heath è tra gli sconfitti, ha conosciuto sulla sua pelle il significato della guerra, eppure è pronto a lasciarsela alle spalle sperando in un futuro in cui anche il sud ha la possibilità di rialzarsi, e per questo è disposto a lottare. Quando i due sono sorpresi in un atteggiamento intimo, a Lucy non rimane che sposarlo per riacquistare un minimo reputazione, ma tenterà di farla pagare a Heath, per quello che crede sia stato un suo sbaglio. Lucy nella prima parte del libro è un personaggio che non mi è piaciuta: testarda, infantile, incapace di vedere la verità, e solo pian piano comincia a crescere e a maturare, diventando una donna. Anche Heath è un personaggio che si rivela interamente solo nelle ultime pagine: progressista, pieno di ideali che la guerra non è riuscita ad offuscare, è preso da Lucy ma mantiene il suo cuore al sicuro e, pur facendole vivere una vita agiata e dandole passione, tiene celata parte di sé. Solo dopo qualche tempo Lucy, portata a vivere in una grande città, in cui comincia a conoscere gente interessante e intelligente, si troverà davvero ad apprezzare suo marito, cominciando a capire quanto sia stata fortunata nell’incontrarlo e a quanto diversa sarebbe stata la sua vita con Daniel. E’ a quel punto che per Lucy incomincia la battaglia per abbattere il muro di riservatezza che Heath ha costruito attorno a sé, ma è durante il delirio della malattia che lui le rivelerà cose di sé che lei non ha mai sospettato, e la strada per arrivare al cuore di suo marito sarà ancora irta di difficoltà. In un libro scritto molto tempo fa, riusciamo comunque a intravedere lo stile della Kleypas, i personaggio sono davvero tratteggiati molto bene e sono loro, più che la trama, a sostenere tutta la narrazione. Heath e Lucy rendono interessante un libro che ha una partenza lenta, ma costante e che poi appassiona. Non ci sono particolari accadimenti in questa storia ma la narrazione, dopo la prima parte, è scorrevole, Una menzione particolare mi sento di fare per il personaggio di Damon, (Socio di Heath), che è davvero notevole. Mi sarebbe piaciuto molto un libro su di lui, nelle parti in cui appare si rivela un personaggio pieno di ombre che, sono sicura, sarebbe stato interessante poter scoprire. Un bel libro, una bella storia d’amore e un romance vecchio stile che piacerà alle estimatrici della scrittrice, ma anche a chi ama le storie simili a Via col vento.
Aghi76 (non scambio)Aghi76 (non scambio) wrote a review
00
(*)(*)( )( )( )
Spoiler Alert
LISA KLEYPAS: L’amore che viene
Dopo la fine della Guerra civile americana, Heath Rayne, affascinante e volenteroso uomo del Sud, decide di trasferirsi a Concord, Massachussets, e di rifarsi una vita. Quando vede per la prima volta Lucinda Caldwell e se ne invaghisce, non può immaginare che di lì a poco i loro destini si sarebbero incrociati indissolubilmente. Allontanatasi da casa dopo un litigio con il suo promesso sposo, Lucinda rischia di affogare nelle acque gelide di un fiume. Sarà Heath a salvarle la vita e a prendersi cura di lei durante la tempesta di neve che impedisce loro di tornare a casa. Lucinda capisce subito che Heath non è come gli altri uomini che ha incontrato: lui è impetuoso, ironico, sensuale. Sa che è in grado di strappare ogni brandello di resistenza che lei stessa oppone al desiderio che le arde dentro e che può regalarle sensazioni che non ha mai provato. Ma sa anche di essere promessa a un altro uomo…
Se ho capito bene questo è uno dei primi libri, se non il primo in assoluto, e già si vede la maestria promettente della Kleypas.
L’autrice ha scelto di riprendere un classico dei romanzi storici, ossia l’ambientazione dell’America appena devastata dalla Guerra civile. La protagonista del romanzo è Lucinda Caldwell che, in seguito a una litigata col fidanzato, decide di partire ma, in seguito a un incidente, cade in un lago ghiacciato e, ad aiutarla, accorre Heath Rayne, uno straniero sudista guardato con sospetto da tutta la comunità di Concord. Tra i due l’attrazione è immediata e mette in pericolo il tranquillo fidanzamento di Lucy con Daniel. Quando, infine, Lucy e Heath vengono sorpresi in atteggiamenti compromettenti i due sono costretti al matrimonio. Tutto ciò porta Lucy a condurre una vita totalmente diversa da quella che si era immaginata.
I due protagonisti sono ben costruiti e risultano credibili.
Lucy è la classica ragazza americana della seconda metà dell’Ottocento. Si rispecchia nella vita della comunità e si è immaginata un futuro ordinato e tranquillo accanto al suo altrettanto tranquillo Daniel. Ma c’è una sorta di fuoco che cova dentro di lei e che viene acceso in seguito all’incontro con Heath. Anche se lei non è ancora pienamente disposta ad accettare la cosa, il rapporto ben più scoppiettante che ha con l’uomo la coinvolge maggiormente. Il matrimonio le serve, inoltre, anche per una sua maturazione personale, per perdere quell’aria da bambina viziata.
Heath porta su di sé, visibili e anche no, i segni della Guerra Civile, particolarmente duri per un sudista. La sua scelta di andare a vivere a nord è davvero coraggiosa e da lì lui vorrebbe far conoscere e sensibilizzare sulla situazione post bellica degli Stati del Sud. Mescola tanti aspetti: è un uomo fiero e coraggioso, tormentato da varie ombre che si addensano sul suo passato, ma è anche scanzonato e, naturalmente come tutti i protagonisti della Kleypas, sensuale.
Lo stile dell’autrice appare già ben delineato. Comunque già da queste prime prove si intuiscono le capacità dell’autrice. Immediatamente si è cimentata con una grande ambientazione che ha degli illustri antecedenti. I personaggi, pur essendo ben costruiti, non sono ancora quelli che si fissano inesorabilmente nella memoria della lettrice. Ho apprezzato moltissimo le descrizioni che andavano a rafforzare l’ambientazione del racconto: erano ben condotte e piacevoli da leggere, non appesantivano affatto la lettura.
SoterSoter wrote a review
01
(*)(*)(*)(*)( )
3 e 1/2 "«Non è strano come il destino ci abbia uniti?» «Non è tutto merito del destino se siamo insieme, dolcezza. Ti ho voluta fin dall'inizio. E certi uomini trovano sempre il modo di ottenere ciò che vogliono, anche senza l’aiuto del destino.»"
Questo titolo è una delle prime opere della mia amata Kleypas e mi dispiace dirlo ma si sente, nonostante il talento dell'autrice sia indubbio e la storia scorre velocemente...con qualche punto di noia XD I punti a favore sono l'ambientazione, molto curata e insolita, non ho letto molti libri ambientati dopo la guerra di secessione americana e ho trovato molto interessante le descrizioni dei rapporti tra Nord e Sud dopo quei profondi cambiamenti storici e politici! Altra cosa che ho apprezzato è stato il protagonista Heath, non raggiunge il livello di altri eroi kleypasiani ma ha molto in comune con loro: il fascino, la tenacia, il coraggio e la capacità di ottenere sempre ciò che vuole in un modo o nell'altro XD Mi è piaciuto molto anche Damon, socio di Heath che diventerà suo malgrado anche suo amico, aiutando la giovane coppia (anche contro i propri interessi!)...mi spiace che non ci sia una storia a lui dedicata e che il suo percorso verso la scoperta di sé (e magari di un amore ricambiato stavolta! ç__ç) rimanga in sospeso così....Non ho apprezzato molto Lucy, anche se alla fine mostra una maturazione e un certo carattere per buona parte del libro è troppo infantile e ingenua per i miei gusti (ma come si fa a preferire quel pesce lesso di Daniel ad un bel pezzo di manzo quale è Heath?! >.
Miki E.S.Miki E.S. wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
Nonostante sia uno dei primi libri di questa autrice devo dire che non è per niente male. Ho apprezzato molto tutti i personaggi: sia i principali che i secondari, perfino quelli che potremmo definire come antagonisti, erano costruiti e caratterizzati molto bene, tanto da risultare assolutamente credibili. Perfino Raine, che possiamo considerare l'antagonista per eccellenza, era ben caratterizzata, odiosa al punto giusto, senza però essere eccessiva. Capita a volte di trovare personaggi che si comportano in modo assurdo e inverosimile senza nessuna vera ragione, solo perchè l'autore non riesce a rendere la cattiva in nessun altro modo.
Per quanto riguarda la storia è molto ben scritta, non ha particolari punti morti, ha una buona introduzione ed è resa molto bene, anche se forse il finale è stato un po' troppo veloce. I personaggi principali sono ben strutturati e credibili il più delle volte. Dico solo il più delle volte perché la faccenda del salvataggio del fiume, all'inizio del libro, non è molto chiara. Prima di tutto perchè se lei era così vicina alla riva da far si che lui dovesse solamente sporsi per afferrarla, lei sarebbe potuta benissimo uscire da sola dal fiume. Se era al centro del fiume è poco credibile che il ghiaccio che non ha retto lei che era un fuscello, abbia retto lui che è una montagna in pratica. Se è entrato in un fiume ghiacciato allora è assolutamente poco credibile, a meno che non sia superman, che poi l'abbia presa in braccio e portata a casa senza nemmeno tremare per il freddo una singola volta, per poi non beccarsi nemmeno un raffreddore (però mi pare di ricordare che i vestiti erano asciutti).
Avrei gradito una serie essenzialmente perché il personaggio di tutto il libro che più mi ha attratto non è stato Heath, ma Damon. Questo personaggio, migliore amico del protagonista, ha quel che di misterioso, il suo non lasciar mai trasparire i propri sentimenti, il riuscire a celare le proprie emozioni, la sua lealtà e... tutto il resto. Insomma, questo personaggio mi ha attirato moltissimo. Per questo dico che è un peccato che non si tratti di una serie, un libro su Damon lo avrei di sicuro apprezzato. E' un peccato che l'autrice non abbia scritto nemmeno una storia parallela nel libro su di lui, avrei davvero voluto sapere più cose di lui, vederlo innamorarsi e trovare la felicità. Sopratutto dopo che l'autrice dice esplicitamente che Damon è innamorato di Lucy.
Francesca FrancyFrancesca Francy wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)
Recensione L'Amore Che Viene
Da leggerefantastico.blogspot.it
Cari amici, nel corso degli anni molti lettori mi hanno chiesto di questo libro, che ho scritto quando avevo poco più di vent' anni. A quel tempo vivevo a Concord, in Massachussets...
...è davvero una gioia poter condividere con voi uno dei miei primissimi romanzi.
Questo è uno stralcio della piccola lettera che, a inizio libro, Lisa Kleypas scrive ai propri lettori per introdurre L' Amore Che Viene al suo nutrito esercito di incalliti ammiratori (mi ci inserisco ben volentieri). Cosa mi aspettavo? Bè, conoscendo la Kleypas, un buon libro certamente. Con qualche difetto e non comparabile ai suoi lavori più belli, questo pensavo. Buon cielo, non so nemmeno da dove iniziare per parlarvi di questo romanzo e riuscire ad esprimere quanto mi sia piaciuto. Ok, ci proverò in poche e misurate parole: sublime, sexy e romantico. E se queste non bastassero potrei aggiungerci anche un deliziosamente incantevole, con una tensione erotica intensa e sferzante. Una protagonista impertinente e simpatica, ed un uomo ferocemente virile e peccaminosamente irresistibile, animeranno con scontri pungenti e incontri bollenti un romance storico avvolgente e trascinante in ogni suo più piccolo dettaglio. A fare da sfondo, un America ancora scossa e in via di ricostruzione dopo la guerra di secessione e che la vede ancora divisa tra differenze, modi di pensare e vivere e rivalità tra nordisti e sudisti. E' proprio a Concord, uno degli stati del Nord America, che avviene l' incontro tra una dolce ragazza del Massachussets, Lucinda Caldwell e un ribelle del Sud, Heath Rayne. I loro destini si intrecceranno ben presto, quando Lucy verrà salvata dall' abbraccio gelido delle acque di un fiume proprio da Heath, trasferitosi da poco in quel piccolo e ostile angolo del paese. Lucy è promessa sposa ad un altro uomo, Daniel Collier, ed è convinta di sposarlo e diventare una moglie amata e una donna rispettata. Grazie all' amicizia che li ha sempre legati e all' affetto che nutre nei suoi confronti, Lucy pende dalle labbra del suo fidanzato, ammirando senza riserve la figura dell' uomo che ormai questi è diventato, rendendola cieca di fronte alle numerose mancanze del suo rapporto con Daniel. Niente baci appassionati, nessuna attrazione ardente. L' ingresso di Heath nella sua vita e la sua travolgente passione inizieranno ad instillarle dei dubbi. Dubbi che verranno poi alimentati dall' atteggiamento freddo e maschilista di Daniel, dalle sue insulse pretese che la vorrebbero un' arrendevole e mansueta moglie. L' arrivo di Heath e l' attrazione nei suoi confronti saranno un' insidiosa tentazione alla quale non riuscirà a resistere. Baci e sguardi rubati e un devastante incendio scateneranno una passione proibita. E quando questa verrà scoperta, Lucy e Heath saranno costretti a sposarsi per evitare ulteriori scandali. Ma la strada per raggiungere l' amore vero e assoluto per loro sarà tutta in salita. Gelosie, liti furibonde, incomprensioni e orgoglio si metteranno in mezzo per rendere ancor più complicato il loro matrimonio.
Ho sempre speso parole di puro e fervido entusiasmo sulla Kleypas, anche quando i suoi romanzi rasentavano la delusione, perchè per me il suo nome è sinonimo d'incomparabile garanzia. Continuo a confermare e sottolineare questo mio pensiero, a maggior ragione adesso, dopo aver finito L' Amore Che Viene. Vorrei ricalcare più volte il concetto che questo piccolo e splendido gioiellino di romance storico è stato uno dei suoi primi romanzi ad essere stato scritto. Stupefacente. Posso confessare con assoluta sincerità che se potessi vorrei anche io scrivere o leggere un romanzo come questo per i prossimi duemila anni? Unico. Considerando il tutto, credo che oltre alla storia, di per sè sentimentale ed appassionante, ho amato molto anche i personaggi. Heath, è stato uno dei personaggi maschili più sorprendenti e più complicati da comprendere con i suoi numerosi demoni interiori. Lucy, che all' apparenza potrebbe sembrare una capricciosa donzella viziata, ha la capacità di addolcire una storia magica e donare a quest' ultima numerosi stati d'animo che poi la porteranno a vivere un' esplosione di emozioni mai sperimentate prima. Rabbia, confusione, felicità, dolore, disperazione, lealtà, altruismo e seduzione si incastreranno in un mix ardente e impetuoso. Uno dei romanzi migliori di quest' anno, romantico al punto giusto ed instancabilmente affascinante.