L'esilarante mistero del papà scomparso
by Neil Gaiman
(*)(*)(*)(*)( )(126)
In copertina: Il giorno in cui mio padre viaggiò a bordo di una mongolfiera con uno stegosauro per comprarmi il latte!

"Caro lettore, credo che tutto abbia avuto inizio una ventina d'anni fa, quando scrissi un libro intitolato 'Il giorno che scambiai mio padre con due pesci rossi'. Mi sono sentito in colpa da allora. Come padre. Come essere umano. La gente leggeva il mio libro e imparava che i padri sono svagati cumuli di distrazione che sfogliano il giornale e ogni tanto mangiano una carota. Ho deciso che dovevo fare qualcosa. Avrei scritto un libro in cui un padre faceva tutte quelle cose elettrizzanti che i padri fanno nel mondo reale. Nello specifico, sarebbe andato a prendere il latte per la colazione dei figli. E inoltre, avrebbe dovuto fare le tipiche cose che si fanno quando si va a prendere il latte. Tipo sfuggire a dei viscidi alieni verdi, camminare sull'asse di una nave pirata del Diciottesimo secolo, scamparla grazie a un professore stegosauro che viaggia su una mongolfiera e, naturalmente, salvare il pianeta. Non vedo l'ora di ricevere gli attestati di gratitudine dai padri di tutto il mondo. Non appena avranno finito di leggere il giornale, ovviamente." (Neil Gaiman) Età di lettura: da 10 anni.

steam engenius's Review

steam engeniussteam engenius wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
Spoiler Alert
www.scaffalivirtuali.altervista.org
Con la mamma lontana da casa per una conferenza, i bimbi sono affidati alle cure del padre. La sera va bene, ma l'indomani mattina i ragazzi scoprono che è finito il latte e il papà va a comprarlo per tornare dopo tantissimo tempo. I ragazzi chiedono spiegazioni sul ritardo inaudito e il padre racconta una storia fantastica fatta di rapimenti da parte di alieni, viaggi nel tempo, stegosauri scienziati e così via. Opera per ragazzi, ragazzini, probabilmente per insegnare loro l'importanza del ruolo della mamma e dei disagi che si creano in sua assenza nella famiglia. Però lascia veramente poco al lettore, che lo legge in un'oretta (il numero di pagine è gonfiato per via delle illustrazioni) e che, al termine, si proietta già al libro successivo, mandando questo nel dimenticatoio. Senza ombra di dubbio un libro così breve riesce difficilmente a farsi ricordare, ma mi è capitato con libri anche più brevi di questo e soprattutto questo autore ha creato opere di livello molto alto, questo libro è da considerare un "riempitivo" tra una sua opera e un'altra.