L'istituto
by Stephen King
(*)(*)(*)(*)( )(678)
«King travolge il lettore con una storia di bambini che trionfano sul male come non ne scriveva dai tempi di It. Entrando nella mente dei suoi giovani personaggi, crea un senso di minaccia e di intimità magici. Non c'è una parola di troppo in questo romanzo perfetto, che dimostra ancora una volta perché King è il Re.» PUBLISHERS WEEKLY

È notte fonda a Minneapolis, quando un misterioso gruppo di persone si introduce in casa di Luke Ellis, uccide i suoi genitori e lo porta via in un SUV nero. Bastano due minuti, sprofondati nel silenzio irreale di una tranquilla strada di periferia, per sconvolgere la vita di Luke, per sempre. Quando si sveglia, il ragazzo si trova in una camera del tutto simile alla sua, ma senza finestre, nel famigerato Istituto dove sono rinchiusi altri bambini come lui. Dietro porte tutte uguali, lungo corridoi illuminati da luci spettrali, si trovano piccoli geni con poteri speciali - telepatia, telecinesi. Appena arrivati, sono destinati alla Prima Casa, dove Luke trova infatti i compagni Kalisha, Nick, George, Iris e Avery Dixon, che ha solo dieci anni. Poi, qualcuno finisce nella Seconda Casa. «È come il motel di un film dell'orrore», dice Kalisha. «Chi prende una stanza non ne esce più.» Sono le regole della feroce signora Sigsby, direttrice dell'Istituto, convinta di poter estrarre i loro doni: con qualunque mezzo, a qualunque costo. Chi non si adegua subisce punizioni implacabili. E così, uno alla volta, i compagni di Luke spariscono, mentre lui cerca disperatamente una via d'uscita. Solo che nessuno, finora, è mai riuscito a evadere dall'Istituto. Dopo classici come L'incendiaria e It, King si mette di nuovo alla prova con una storia di ragazzini travolti dalle forze del male, in un romanzo come sempre trascinante, che ha anche molto a che fare con i nostri tempi.

All Reviews

103 + 2 in other languages
Marzia RussoMarzia Russo wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)
terraterra wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)( )
Vince461Vince461 wrote a review
24
(*)(*)(*)(*)( )
INSIEME SIAMO PIÙ FORTI
L'Istituto narra la storia
di Luke Ellis, ragazzino dodicenne dall'intelligenza talmente straordinaria da portarlo anche a una così giovane età, a presentarsi per i test d'ingresso di due importanti università. Contemporaneamente.
L'intelligenza, tuttavia, non è l'unica peculiarità a rendere speciale questo ragazzino, Luke infatti ha un dono speciale e un tk(un telecinetico capace di spostate oggetti con la mente) saranno proprio queste sue doti a spingere una squadra di rapitori a uccidere i suoi genitori, rapirlo e portarlo in una struttura detta "L'istituto". Luke si risveglierà in una stanza in tutto e per tutto simile alla sua, se non fosse per la totale assenza di finestre. Appena arrivati,i ragazzi sono destinati alla Prima Casa,in seguito saranno trasferiti nella seconda casa, affinchè questa misteriosa organizzazione sfrutti e consumi letteralmente i ragazzi ,per i loro perfidi scopi.
Nell' Istituto Luke conoscerà tanti altri ragazzi come lui tk, oppure pk (psicocinesi capaci di leggere nella mente).Questi ragazzi vengono sottoposti ai trattamenti più brutali pur di far emergere le loro capacità e far assimilare ai ragazzi entrambi i poteri sia telecinetici che telepatici. Poco alla volta scopriremo che anche questo posto inaccessibile, sconosciuto ai più ha delle debolezze che piano piano, con coraggio, inventiva e coesione di gruppo possono essere attaccate. i medici e i dottori dell'istituto non avevano fatto conto dell'amicizia tra i bambini, dell'intelligenza di Luke, degli effetti collaterali delle iniezioni sui bambini e anche che quando si è troppo sicuri di sè, si abbassa la guardia e si rischia di perdere tutto. Un libro scritto bene con la dovizia di particolari che caratterizza King. I personaggi ci vengono presentati poco alla volta facendoci conoscere i loro segreti man mano che la storia va avanti. Le ambientazioni sono credibili e ben descritte( da notare mentre leggete i poster motivazionale appesi ai corridoi della struttura) ritmo leggermente lento nella parte iniziale e un pò frammentato ma si riscatta appiamente e diventa bellissimo nel finale con la scoperta dell'amicizia con le emozioni umane, emozioni vere di quando si era ragazzi, sensazioni nuove, pure, pulite, incantevoli, mai più ne proveranno di simili, sono singolari per definizione, appartengono a quell'età, e non più ad altre, per quanti sforzi adopererai.
Come si emozionano, come trepidano, come si porgono i preadolescenti davanti alle prime emozioni forti, i primi batticuori, i primi turbamenti, è materia delicata e suadente insieme, coinvolge, commuove, trascina in un turbine di ricordi dolci e deliziosi, carezzevoli sul cuore con una piuma
Una storia davvero bella e travolgente , ve la consiglio.
MaristellaMaristella wrote a review
03
(*)(*)(*)( )( )
L'ISTITUTO
“L’Istituto” (Sperling & Kupfer 2019) del maestro del brivido Stephen King è un romanzo che può essere ascritto al genere fantascientifico ed è stato pubblicato in contemporanea negli Stati Uniti e in Italia nella stessa data. Protagonisti dei bambini speciali, dotati oltre che di grande intelligenza anche di poteri paranormali come la telepatia e la telecinesi. Questi bambini vengono sistematicamente rapiti da un’organizzazione governativa segreta e portati in un luogo nascosto all’interno dei boschi del Maine, il cosiddetto Istituto, gestito e diretto dalla terribile signora Sigsby e orientato a studiare questi loro poteri attraverso test e dure prove volte a potenziarli al loro massimo grado. Luke Ellis è uno di questi. Rapito di notte a Minneapolis durante un blitz in cui vengono uccisi i suoi genitori e drogato, Luke si risveglia all’Istituto in una camera del tutto simile alla sua ma priva di finestre. Subito fa conoscenza con i bambini già presenti che lo erudiscono sulle severe regole della casa e sugli esperimenti a cui tutti sono o saranno sottoposti. L’Istituto, che è diviso in una Prima Casa (quella dove viene portato Luke all’inizio) e in una Seconda Casa (dalla quale pare non torni più nessuno), si avvale di forme di tortura orribili per piegare la volontà dei bambini alle finalità prefissate (che scopriremo alla fine). Luke, subodorando il suo imminente trasferimento in quel luogo di non ritorno, mette in atto un piano di fuga per allontanarsi dall’Istituto e chiamare rinforzi per liberare i suoi amici ancora rinchiusi. Sarà fondamentale l’intervento di un personaggio che, conosciuto all’inizio del libro, correrà prontamente in suo aiuto.
Non me ne vogliano gli amanti di King, io non lo sono da diverso tempo ma ho voluto, ancora una volta, riprovare a leggere un suo libro sperando di essere trascinata dalla suspense oltre che da una scrittura nitida e chiara che come sempre c’è. Mi sono imbattuta invece in una trama piatta e senza tensioni né sussulti in una salsa di tematiche abusate e risapute fino ad un deludente finale. Ho apprezzato solo certi dialoghi tra i bambini, la loro forza nel portare addosso talenti pesanti come macigni, la loro capacità di unirsi e di interagire all’unisono. Forse è troppo poco. Almeno per me.
KrystalKrystal wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)( )
KrystalKrystal wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)( )