La cosa smarrita
by Shaun Tan
(*)(*)(*)(*)(*)(323)
La cosa smarrita è una creatura casualmente incontrata sulla spiaggia, durante una passeggiata, da un ragazzo occhialuto e spettinato. Enorme, rossa, un artopode meccanico con le sembianze di una teiera. Una storia snella che si snoda con facilità tra le tematiche che illuminano l'universo Shaun Tan, come l'infinito, la solitudine, il tempo eccepito, il mistero, l'enigma e le strade da percorrere. Il protagonista senza nome cerca di comprendere l'origine della cosa ritrovata osservandola e interpretandola.

Roberto's Review

RobertoRoberto wrote a review
436
(*)(*)(*)( )( )
E allora?
Un ragazzo occhialuto e spettinato nota una strana creatura sulla spiaggia. Una cosa strana, una specie di teiera con i tentacoli. Sembra spaesata, o forse solamente abbandonata. E si lascia avvicinare senza timore dal ragazzo che decide di cercarne il proprietario.

I due iniziano quindi a girare per la città in silenzio alla ricerca del Posto per la Cosa smarrita che, apparentemente, nessuno vuole.

In questo peregrinare notiamo tante cose strane che riusciremmo a vedere tranquillamente se solo non fossimo sempre così impegnati a pensare ai fatti nostri.

Il racconto è molto breve, folgorante. Forse troppo. Disegni meravigliosi (come sempre lo sono quelli di questo autore). E il messaggio è altrettanto chiaro e folgorante. Prendere tempo, vedere dove di solito non guardiamo, rallentare, incuriosirsi per tutto quello che c’è di diverso, sforzarsi di aprire l’angolo di visione, anche se impegni, distrazione e falsi obiettivi ce lo impediranno.

E’ curioso che ho letto il libro in modo abbastanza rapido, curandomi soprattutto della storia senza dare troppa importanza ai dettagli. E alla fine sono sbottato in un: “e allora?

Ecco; il libro ci spinge a cercare di evitare di fare proprio questo. Correre per arrivare a una fine per poi chiedersi “e allora?

Grande formato, colori bellissimi, disegni ricchissimi di dettagli, impaginazione accuratissima. Forse però l’efficacia del messaggio è parzialmente compromessa dalla brevità.
RobertoRoberto wrote a review
436
(*)(*)(*)( )( )

Comments

1
Oggi è la giornata di Shaun Tan??? Avendo molto apprezzato L'approdo, mi annoto anche questo titolo, grazie!
1
Oggi è la giornata di Shaun Tan??? Avendo molto apprezzato L'approdo, mi annoto anche questo titolo, grazie!
1
Troppo folgorante per arrivare a destinazione quindi :)
1
Troppo folgorante per arrivare a destinazione quindi :)
1
secondo me era un allenamento e non te ne sei accorto :) leggere e rileggere impiegando sempre più tempo. è come col controllo velocità del safety tutor: sei andato troppo veloce, ora se non vuoi la multa ti tocca fermarti in un autogrill per rientrare nei parametri.
1
secondo me era un allenamento e non te ne sei accorto :) leggere e rileggere impiegando sempre più tempo. è come col controllo velocità del safety tutor: sei andato troppo veloce, ora se non vuoi la multa ti tocca fermarti in un autogrill per rientrare nei parametri.
1
A volte puo' bastare...
1
A volte puo' bastare...