La gemella sconosciuta
by Jane Robins
(*)(*)(*)( )( )(40)
Solo tu puoi salvare tua sorella. Sei tu la gemella migliore… Ne sei davvero sicura? Callie e Tilda sono gemelle, eppure non si somigliano affatto. Callie è timida, goffa e impacciata. Tilda è un'attrice di successo, ambiziosa, carismatica. Ed è fidanzata con Felix, bellissimo uomo d’affari. Insieme sono la coppia perfetta, invidiata da tutti. Da quando c'è lui, Tilda si è perfino riavvicinata a Callie e ha ripreso a invitarla a casa sua a guardare vecchi film, come Delitto per delitto, il capolavoro di Alfred Hitchcock in cui due sconosciuti pianificano di uccidere l'uno la moglie dell'altro. All'inizio, Callie rimane affascinata da Felix, così gentile e premuroso. Poco dopo il matrimonio, però, si rende conto che Tilda è sempre più magra e passa il tempo rintanata in un appartamento ormai irriconoscibile, dove il suo allegro caos ha lasciato il posto alla precisione maniacale di Felix: tutto è nuovo e così ordinato da far paura. E poi nota i lividi sulle braccia della sorella, scopre gli antidepressivi nell’armadietto del bagno, assiste alle reazioni esagerate di Felix per questioni da nulla. Preoccupata, Callie cerca in Internet forum di sostegno alle vittime di uomini prevaricatori e violenti: le storie di quelle sconosciute le sembrano fin troppo familiari e Callie si convince che la sorella sia in pericolo. Deve proteggerla. Ma come, se Tilda per prima non vuole farsi aiutare? Proprio nel momento in cui ha l’impressione che la situazione stia precipitando, Callie riceve una proposta da una delle donne del forum, una proposta che potrebbe risolvere in un sol colpo i problemi di entrambe. Callie è sconcertata, non può accettare. Poi, però, Felix muore. E Callie capirà di aver commesso un errore imperdonabile…

All Reviews

9
Marzia RussoMarzia Russo wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
Federica MalagutiFederica Malaguti wrote a review
00
(*)(*)( )( )( )
Federica MalagutiFederica Malaguti wrote a review
00
(*)(*)( )( )( )
Hana HanabiHana Hanabi wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
Tilda e Callie, due gemelle che non potrebbero essere più diverse.
Agli occhi di Callie, Tilda è semplicemente bellissima: così magra, dalla pelle bianchissima e con i capelli dorati, chi potrebbe riconoscere la sua gemella in una ragazza piuttosto anonima, scura e rotondetta?

“Odio l’effetto che Tilda fa alla gente: tutti si fanno in quattro per impressionarla o rendersi simpatici”

“Ed è tipico che parlino di me in tono paternalistico e diano per scontato che Tilda sia la mia sorella maggiore. Invece siamo gemelle. E se solo sapessero che sono io quella che si prende cura di lei...”

Per di più, Tilda è un'attrice ed ha avuto un certo successo in una nuova versione di Rebecca, la prima moglie; certo, la sua carriera sembra essersi un po' arenata, ma potrebbe trattarsi solo di una fase.
Callie lavora part-time in una libreria che si tiene su solo grazie agli introiti derivanti dai libri gialli scritti dalla proprietaria. La sua vita sentimentale è praticamente inesistente, e vive in un minuscolo appartamento malmesso, dove regna incontrastato il disordine.
Ora Tilda ha un nuovo amore, Felix, uomo d'affari, giovane, bello, ricco, con la mania dell'ordine e del controllo.

“Felix sembra una persona speciale. Si comporta come se volesse farti sentire in combutta con lui, scherzando sul resto dell’umanità. Quasi non riesco a credere che Tilda abbia voluto farmelo conoscere, e ora che l’ho incontrato sono contenta che abbia trovato l’uomo giusto e che lui si prenda cura di lei.”
“Tilda è innamorata di Felix, e anche a me piace. Come fidanzato per lei, ovviamente. È così bello, intelligente e romantico... ”

Come si inserirà questo terzo incomodo nel ménage delle due sorelle?

“Ti considero patetica, così priva di una vita tua da doverti fissare sulla mia”

Sarà la salvezza o la condanna per Tilda?

“I lividi sulle braccia di Tilda mi hanno sconvolto. È stato Felix? Non lo so. Non riesco a capire se sia davvero una persona straordinaria, che le organizza vacanze a sorpresa e restauri nell’appartamento, oppure seriamente pericolosa.”


Sebbene sia chiaro fin dalla prime battute cosa accadrà, grazie anche ad espliciti riferimenti cinetografici-letterari, il libro di legge facilmente e speditamente, risultando un giusto intrattenimento per sotto l'ombrellone.

“Voglio che tu sappia questo, piccola: che il mio unico rimpianto è che ti lascerò da sola... anche se a volte penso che staresti meglio senza di me che ti eclisso e ti domino. Se dovessi morire, ti prego, non essere triste. Ricorda che questa strada l’ho scelta io e sono sicura che in fondo hai sempre saputo che ho un rapporto romantico con l’idea della morte; che ne sono affascinata, che una parte di me la desidera. Pensaci: tutte quelle ferite autoinflitte e la bulimia di quando ero adolescente.”
(...)
“La morte mi sembra terrificante e anche affascinante. Immagino l’estasi di quella liberazione totale, finale.”
(...)
“Non sono a mio agio se non ho a portata di mano i mezzi e la libertà per uccidermi. Tuttavia non sto per farlo. Preferirei che fosse il destino a decidere... o, in altre parole, preferirei che fosse Felix. Perché sta diventando più violento, e mi ucciderà. Ora ne sono convinta.”


Qualche particolare è sicuramente sgradevole (gli aspetti più "estremi" di quella che risulta come una vera e propria ossessione di Callie per Tilda), ma allo stesso tempo simili aspetti contribuiscono a creare un'atmosfera piuttosto inquietante, che lascia spazio a più ipotesi sul possibile sviluppo della trama, sebbene alla fine non accada nulla che non sia stato già direttamente/indirettamente preannunciato.
Senza lode e senza infamia, si guadagna una comunque onorevole sufficienza.
ClaudetteClaudette wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)