La macchina del vento
by Wu Ming 1
(*)(*)(*)(*)(*)(229)
Isola di Ventotene, colonia di confi no degli antifascisti, 1939.
Erminio è un giovane socialista, ex studente di Lettere a Bologna. Voleva fare la tesi sui mari d’Italia nei miti greci e adesso, ironia della sorte, è segregato su uno scoglio nel Tirreno, di fronte alla dimora della maga Circe,

Claudio Fedele's Quote

Claudio FedeleClaudio Fedele added a quotation
01
- Perché non fai i nomi, anziché girarci attorno? - domandò Ares.
- Non ce n'è bisogno, hic! La prima gallina che canta, hic!, ha fatto l'uovo! - A parlare tra i singhiozzi era stato Dioniso, sbronzo come al solito, rosso in faccia e stravaccato sullo scranno.
- Taci tu, beone! - sbottò Ares.
- Lasciate parlare Atena! - gridò Artemide.
- Ordine, o vi folgoro! - esclamò Zeus.
Atena ignorò le interruzioni. - Se abbiamo scampato ogni oblio, - continuò, - se siamo sopravvissuti a ogni guerra e devastazione, è perché la technè delle guerre passate, compresa la guerra terminata vent'anni fa, era ancora inadeguata. Oggi, tuttavia, emuli terreni del nostro Efesto, manipolatori di fuochi e metalli, hanno penetrato segreti intimi della materia. Quei segreti verranno usati per uccidere vaste moltitudini. Oggi rischiamo di morire. Noi, e i nostri colleghi di altre koinè! Per questo è urgente scrivere a Odino.
Dopo il cupo preambolo, Atena arrivò al fascismo italiano. Poiché quello, premise alla dea, era pienamente nella giurisdizione divina mediterranea, vi avrebbe dedicato più tempo, ché le cose da dire erano molte.
Claudio FedeleClaudio Fedele added a quotation
01
- Perché non fai i nomi, anziché girarci attorno? - domandò Ares.
- Non ce n'è bisogno, hic! La prima gallina che canta, hic!, ha fatto l'uovo! - A parlare tra i singhiozzi era stato Dioniso, sbronzo come al solito, rosso in faccia e stravaccato sullo scranno.
- Taci tu, beone! - sbottò Ares.
- Lasciate
More