La masseria delle allodole
by Antonia Arslan
(*)(*)(*)(*)( )(2,182)
Uno dei romanzi italiani più fortunati degli ultimi anni esce ora in edizionespeciale. Anni Venti: storia di una famiglia che vive in Armenia e che inattesa dell'arrivo di parenti trasferiti in Italia restaura una masseria peraccoglierli. Ma la guerra e il genocidio sotto cui soccomberà... More

All Reviews

395 + 12 in other languages
AdiburAdibur wrote a review
110
(*)(*)(*)(*)( )

“La masseria delle allodole” è un romanzo verità in cui si racconta il genocidio degli Armeni  perpetrato dall’Impero Ottomano tra il 1915 e il 1916. In quell’anno vennero sterminati non meno di 1,5 milioni di armeni mentre moltissimi altri furono costretti a fuggire in Europa e negli Stati Uniti. Erano colpevoli soltanto di essere cristiani e di essere un gruppo etnico potenzialmente pericoloso per l’Impero Ottomano considerati gli schieramenti dei Paesi coinvolti nella prima guerra mondiale.

In particolare si racconta la storia della ricca famiglia Arslanian i cui componenti maschi vennero massacrati in una masseria di campagna, luogo di riposo e di vacanza che si trasformò in un inferno bagnato del sangue di uomini e bambini che non avevano colpe. Le donne vennero invece deportate e costrette ad un lungo e massacrante viaggio prodromo di una fine soltanto rimandata. Alcune di esse si salvarono e riuscirono a raggiungere i parenti che da anni vivevano in Italia,  a Padova. Non dimenticarono mai il loro Paese perduto di cui continuarono a tramandare il nostalgico e malinconico ricordo. Un libro che ha un grande valore essendo testimonianza di un genocidio poco ricordato dalla storia e di cui ancora oggi molti tentano di cancellarne il ricordo. Solo per questo  vale la pena la lettura. Io però ho faticato molto ad arrivare alla conclusione, non solo per la crudezza e per il dolore di cui sono intrise le pagine, ma anche per lo stile in cui è stato scritto. A parte il fatto che ho un’antipatia personale per i libri scritti al presente storico, l’ho trovato privo di coesione, talvolta difficile da comprendere perché l’autrice dà per scontata la conoscenza di fatti ed eventi che invece scontati non sono affatto. 

VelenaVelena wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )