La polvere del mondo
by Nicolas Bouvier
(*)(*)(*)(*)(*)(109)
Libro di viaggio, Baedeker e molte altre cose assieme, La polvere del mondo è il racconto di un viaggio, la prima avventura in Oriente condotta da Bouvier nel 1953. Partito da Ginevra su una Fiat "Topolino", raggiunge a Belgrado il suo amico pittore Thierry Vernet, in compagnia del quale continuerà il viaggio verso Est, fino a Samarcanda.
Il libro ha conosciuto in Francia un successo continuo (molte riedizioni, numerose traduzioni), al punto da diventare la bibbia di una generazione di viaggiatori e di scrittori di viaggio, non tanto per il suo fascino esotico, quanto per il modo inimitabile in cui si fondono humour e angoscia, il riso e le lacrime, l'innocenza dello sguardo e il sapore della conoscenza consapevole, il gusto dell'Ignoto e la costante umiltà del mettersi in cammino, la visione cosmica e il "rapimento" delicato, minuzioso, di certi piccoli dettagli celati nella singolarità degli esseri e delle cose più ovvie e quotidiane.

All Quotations

15
PetrinosPetrinos added a quotation
00
E quello che manca qui è la tecnologia; mentre invece noi vorremmo uscire dal vicolo cieco in cui la troppa tecnologia ci ha ficcati: da quella sensibilità saturata dall'Informazione, da quella Cultura distratta, "di seconda mano".
PetrinosPetrinos added a quotation
00
E quello che manca qui è la tecnologia; mentre invece noi vorremmo uscire dal vicolo cieco in cui la troppa tecnologia ci ha ficcati: da quella sensibilità saturata dall'Informazione, da quella Cultura distratta, "di seconda mano".
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Anche se il riparo delle notti è poco sicuro
e la tua mente ancora lontana
sappi che non esiste
sentiero senza una fine.
Non esser triste.
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Anche se il riparo delle notti è poco sicuro
e la tua mente ancora lontana
sappi che non esiste
sentiero senza una fine.
Non esser triste.
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
11
Non si possono amare veramente che le cose da cui si dipende.
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
11
Non si possono amare veramente che le cose da cui si dipende.
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Ogni musulmano, pur se sbirro, è nomade potenziale.
Dite: djahan(il mondo) o shahrah(la strada maestra), e lui si vede già libero di tutto, partire alla ricerca della Verità sfiorando la polvere del mondo sotto un'esile falce di luna. Aggiungendo poi che non avevo alcuna fretta, ho ottenuto subito il mio permesso.
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Ogni musulmano, pur se sbirro, è nomade potenziale.
Dite: djahan(il mondo) o shahrah(la strada maestra), e lui si vede già libero di tutto, partire alla ricerca della Verità sfiorando la polvere del mondo sotto un'esile falce di luna. Aggiungendo poi che non avevo alcuna fretta, ho ottenuto subito il
More
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Quanto al mullah!...[...]Non è cosa di tutto i giorni vedere uno straniero viaggiare in cima a un camion.
Un cristiano, per di più. Aprì il coltello a serramanico, mi offrì una fetta di melone e accetto da me una sigaretta che fumò seduto sui talloni senza smettere di fissarmi. Incuriosito, ma senza dubbio più a suo agio con me che con quegli Indù del Bazar di Kabul, che hanno un milione di divinità negli occhi. Dopo tutto, appartenevamo entrambi alle "genti del Libro", eravamo attestatori dell'Unico e dunque cugini in religione. L'essersi massacrati per mille anni non cambiava di molto le cose, soprattutto qui, dove ci si è uccisi molto anche in famiglia e dove la stessa parola: tarbur significa "cugino" e anche "nemico".
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Quanto al mullah!...[...]Non è cosa di tutto i giorni vedere uno straniero viaggiare in cima a un camion.
Un cristiano, per di più. Aprì il coltello a serramanico, mi offrì una fetta di melone e accetto da me una sigaretta che fumò seduto sui talloni senza smettere di fissarmi. Incuriosito, ma senza
More
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Ritornare sì, ma soprattutto scavare il terrificante strato di terra che mi separa da tutto ciò.(Ecco la cosa che puo' a buon diritto chiamarsi archeologia! Ognuno ha i suoi cocci e le sue rovine, ma è sempre lo stesso disastro quando si perde un pezzo del passato). Trivellare attraverso questa'indifferenza che annulla,che sfigura, che uccide, e ritrovare il brio d'un tempo, i movimenti dell'anima, la scioltezza, le sfumature, i riverberi della vita; e la ricchezza del caso, le musiche che vi capiano all'orecchio, la preziosa connivenza con le cose, quel piacere così grande che vi si prova. In luogo di tutto ciò, questo luogo deserto in cui si è mutata la mia mente, la silenziosa corrosione della memoria, questa distrazione perpetua che è un'attenzione a nulla d'altro(neppure alla più tenue delle voci interiori), questa solitudine imposta che non è che menzogna, queste compagnie che sono altre menzogne, questo lavoro che non è più lavoro e questi ricordi che sono appassiti come se una volontà maligna e potentissima ne avesse tagliate le radici, privandomi di tante cose piacevoli.
Ancora una volta:ritornare allo scavo. Rivedo cento dettagli, ma nulla che si rinnova più.
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Ritornare sì, ma soprattutto scavare il terrificante strato di terra che mi separa da tutto ciò.(Ecco la cosa che puo' a buon diritto chiamarsi archeologia! Ognuno ha i suoi cocci e le sue rovine, ma è sempre lo stesso disastro quando si perde un pezzo del passato). Trivellare attraverso questa'indifferenza More
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
00
"Possa la vostra ombra crescere"
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
00
"Possa la vostra ombra crescere"
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Io non mi toglievo dal capo che era stata una risata a far girare il vento della nostra fortuna. E da allora ho sempre da qualche parte qualcosa di spassoso da mormorarmi quando le cose cominciano a mettersi male;qunado ad esempio dei doganieri, chini sul vostro passaporto scaduto, decidono della vostra sorte in una lingua incomprensibile, e dopo qualche mal accolto tentativo di comunicazione, voi osate a malapena sollevare gli occhi dalla punta delle vostre scarpe. Allora, una battuta assurda, o il ricordo di circostanze il cui lato comico resiste al tempo possono bastare a liberarvi la mente, e persino a farvi ridere a piena gola, solo solo nel vostro angolo, mentre i militari - è il loro turno di non capirci più nulla - vi considerano con perplessità, s'interrogano con lo sguardo, verificano di avere la patta chiusa e cercano di assumere un'espressione di circostanza...finché non ritirano, chissà perché, quei bastoni che stavano per ficcarvi tra le ruote.
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Io non mi toglievo dal capo che era stata una risata a far girare il vento della nostra fortuna. E da allora ho sempre da qualche parte qualcosa di spassoso da mormorarmi quando le cose cominciano a mettersi male;qunado ad esempio dei doganieri, chini sul vostro passaporto scaduto, decidono della vostra More
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Aveva permesso al giovane avversario - un maestro di scuola progressista- di rivolgersi per primo ai contadini riuniti sulla piazza, di tuonare contro la corruzione di Teheran e la rapacità degli arbab, di promettere la luna "Quello che avete ascoltato è purtroppo vero...ed anche io non sono un uomo tanto onesto.Ma voi mi conoscete:io vi prendo poco e vi proteggo da quelli più rapaci di me.Se questo giovanotto è onesto come dice, non saprà difendervi da quelli della capitale. E' evidente.Se poi non lo è, ricordatevi che egli comincia adesso la sua carriera, e le sue casse sono vuote; io invece la sto terminando, e le mie casse sono piene. Con chi dei due rischiate meno?"
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Aveva permesso al giovane avversario - un maestro di scuola progressista- di rivolgersi per primo ai contadini riuniti sulla piazza, di tuonare contro la corruzione di Teheran e la rapacità degli arbab, di promettere la luna "Quello che avete ascoltato è purtroppo vero...ed anche io non sono un uomo More
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Se solo si potesse spiegare, tutto diventerebbe semplice...ma spiegarsi è difficile. Quando lo straniero ritornerà, non troverà nè scuola nè materiali, nè tanto meno la ricoscienxa che pensa di meritare; ma sguardi chiusi, sfuggenti, che sembrano non essere al corrente di nulla, e ragazzini che raccolgono pietre al suo passaggio perchè san bel leggere nel viso dei loro genitori.
...Non v'era che una distanza da colmare, una distanza lunghissima poichè l'esercizio della beneficenza richiede una montagna di tatto e d'umiltà. Ed è più facile spingere alla rivolta un villaggio di scontenti che modificarne le abitudini; più facile senza dubbio, trovare dei Lawrance D'Arabia e degli agitatori tecnici abbastanza psicologi per essere efficaci.
Beagle BauBeagle Bau added a quotation
10
Se solo si potesse spiegare, tutto diventerebbe semplice...ma spiegarsi è difficile. Quando lo straniero ritornerà, non troverà nè scuola nè materiali, nè tanto meno la ricoscienxa che pensa di meritare; ma sguardi chiusi, sfuggenti, che sembrano non essere al corrente di nulla, e ragazzini che raccolgono More