Le Fiabe di Beda il Bardo
by J. K. Rowling
(*)(*)(*)(*)( )(6,661)
Il volume "Le Fiabe di Beda il Bardo" raccoglie storie scritte per giovani maghi e streghe. Sono state popolari favole serali per secoli, perciò "Il Pentolone Salterino" e la "Fonte della Buona Sorte" sono altrettanto familiari a molti studenti di Hogwarts quanto Cenerentola e la Bella Addormentata nel Bosco lo sono ai bambini Babbani (non magici). È un volume lasciato da Albus Silente a Hermione Granger nel settimo e ultimo libro della serie, "Harry Potter e i Doni della Morte", e rivela indizi cruciali per il compimento della missione di Harry volta alla distruzione degli Horcrux di Lord Voldemort. Questa edizione include le "Fiabe", tradotte dalle rune originali da Hermione Granger e illustrate dalla stessa Rowling, ma anche i commenti del Professor Albus Silente, su gentile concessione dell'Archivio dei Presidi di Hogwarts. Il volume è pubblicato su iniziativa del Children's High Level Group (CHLG), istituzione benefica inglese fondata da J. K. Rowling e dalla parlamentare europea Emma Nicholson, allo scopo di migliorare la vita dei bambini disagiati in tutta Europa. Età di lettura: da 8 anni.

All Reviews

594 + 162 in other languages
Storione SaggioStorione Saggio wrote a review
00
Fiabe consigliate anche a chi non conosce Harry Potter
facebook.com/maurizio.sacchi.99/photos/a.802682006892698/1217156378778590

I “Doni della Morte” citano, al suo interno, una presunta fiaba che le mamme streghe recitano ai loro bambini (e che sia Harry che Hermione non avevano mai sentito, essendo stati allevati in famiglie babbane), in particolare riportata in una raccolta che Silente aveva lasciato in eredità a Hermione, per lasciare al terzetto una ulteriore traccia per aiutarli nella loro missione.
Le fiabe della raccolta erano attribuite ad un certo Beda il Bardo; il terzo pseudobiblia che la Rowling ha proposto per sovvenzionare le sue attività benefiche è stato, allora, proprio tale raccolta, riportando il testo originale della fiaba de “I tre fratelli” ed altre quattro fiabe, molto simili alle normali fiabe ma collocate in una ambientazione ove la magia era una cosa normale. Nell’esperimento letterario, la raccolta è una ritraduzione da parte di Hermione Granger e riportante anche alcune annotazioni di commento da parte di Silente, ritrovate fra le sue presunte carte, annotazioni che riportano fatti storici ed altri elementi di interesse della ambientazione potteriana.
Sarò breve: bellissime! Veramente delle belle fiabe, da far diventare dei classici anche fra noi babbani, la mia preferita è la seconda, “La fonte della buona sorte”, veramente notevole. Le annotazioni di Silente sono molto affascinanti, anche se non offrono molto di più alla comprensione e interpretazione specifica delle fiabe, ma solo nuovi contributi all’ambientazione.
Vivamente consigliato anche da chi di “Harry Potter” non ha mai letto e/o visto nulla, ma gli piace il genere fiaba …
Shinji01Shinji01 wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
FilcoupèFilcoupè wrote a review
00
Lady in The WaterLady in The Water wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)
FairyFairy wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )
Eevee06Eevee06 wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)(*)