Le lacrime della giraffa
by Alexander McCall Smith
(*)(*)(*)(*)( )(1,886)
A Gaborone, capitale del Botswana, la signora Precious Ramotswe è moltorispettata: è la fondatrice della Ladies Detective Agency, la prima e unicaagenzia investigativa del piccolo paese dell'Africa meridionale diretta da unadonna. Suo padre avrebbe preferito che aprisse una macelleria, ma lei ha poideciso di fare la detective privata. Gran bevitrice di tè rosso, gentile cometutti i golosi e portata alla riflessione filosofica, la signora Ramotswe haimparato presto come portare un po' di ordine nelle vite ingarbugliate deisuoi clienti, usando il suo cervello fino e soprattutto il suo gran cuore.Doti che le saranno indispensabili per affrontare il caso della signora Curtine di suo figlio Michael, scomparso nel deserto ormai da dieci anni.

All Reviews

301 + 40 in other languages
librisenzagloria - bloglibrisenzagloria - blog wrote a review
02
(*)(*)(*)( )( )
Un giallo agrodolce
Le lacrime della giraffa (2004) è il secondo appuntamento con la serie dedicata a Precious Ranotswe (Ladies’ Detective Agency N.1): questa signora è una grassa e benevola bevitrice di tè rosso, ha alle spalle un marito violento e un padre saggio, ma soprattutto se ne va in giro per l’Africa del Sud su uno sgangherato furgoncino bianco a difendere i più deboli e a risolvere casi come uno sceriffo in gonnella. Infatti la signora Ranotswe ha aperto la Ladies’ Detective Agency N.1, la prima e unica agenzia investigativa del Botswana diretta da una donna.
Ne Le lacrime della giraffa il caso della sparizione di un giovane americano impegnato nel progetto di una cooperativa agricola è il pretesto per riflettere su tutti quegli occidentali che vengono in Africa pieni di buoni propositi e dispensando buoni consigli agli indigeni, e cercano di convincere gli africani ad agire diversamente per il loro bene, senza rendersi conto che l’Africa ha soluzioni a sé stanti.
Rimarrà deluso il lettore che si aspetta che la dinamica investigativa abbia il sopravvento sul contesto sociale in cui prende piede. Come detto il giallo, o i galli, al centro del romanzo, acquisiscono ben poca importanza nel contesto di una trama che è più interessata a farci respirare i colori inediti della comunità africana. La suspense è ai minimi storici, anche per via di una divisione fin troppo netta fra buoni e cattivi (i primi sono empatici, i secondi subdoli), ma dopotutto rimane un romanzo scorrevole e soprattutto piacevole.
Agrodolce è il termine più indicato per descrivere Le lacrime della giraffa, e con esso va riconosciuto all’autore l’incredibile merito di fare entrare l’Africa, con la lentezza che si conviene agli scenari afosi, nel tuo cuore...
Se ti è piaciuto l'inizio, continua aleggere la recensione sul blog pop nerd di Libri Senza Glroria:
librisenzagloria.com/le-lacrime-della-giraffa-di-alexander-mccall-smith
Pandora💗Pandora💗 wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
GiuliGiuli wrote a review
00
(*)(*)(*)( )( )