Barlow's Review

BarlowBarlow wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)(*)
Algernon, Prott & i cavalli... Davvero Super!
Ottima antologia di 29 brevi opere letterarie di "vecchi" autori di Science Fiction.
Tenuto conto che tra tanti racconti qualcuno scarso o molto scarso ci può pure stare, questa è una raccolta da 5 stelle per alcune storie veramente belle (più un capolavoro) qui contenute. Piccola carrellata delle 4 e 5 stelle (a mio parere) del volume.
Con tre chicche finali:
Fredric Brown "Sentinella". Classico e famoso racconto fulminante: 5 stelle.
Fredric Brown "Un uomo esemplare": 4 stelle.
Fredric Brown "L'ultimo dei marziani: 4 stelle.
Walter Miller Jr. "Servocittà": 4 stelle.
William Tenn "La scoperta di Morniel Mathaway": 4 stelle.
Robert Sheckley "La settima vittima" (dal quale fu tratto il film di Elio Petri "La decima vittima" con Marcello Mastroianni: 4 stelle.
ed ora i 3 fuoriclasse dell'opera...
-
Margaret St. Clair - "Prott": 5 STELLE. / Racconto "scaltro" e "illuminante", riguardo una certa pratica "educativa". Tutto nasce da un ritrovamento. Non posso dire di più. Davvero una bellissima sorpresa! Non per niente Margaret è da sempre nelle mie corde.
.
H. Beam Piper - "Passò intorno ai cavalli" (noto anche come "Camminò..." e "Girò...": 5 STELLE. / Lo strano caso di Benjamin Bathurst... La storia s’ispira a un fatto realmente accaduto.
Nel 1809 un diplomatico britannico (Benjamin Bathurst), di stanza a Vienna, scompare nel nulla durante un viaggio verso Amburgo a una stazione di posta, mentre venivano cambiati i cavalli alla sua carrozza. Piper ipotizza che l'uomo si sia trovato trasferito in una dimensione alternativa, o altra, ma nello stesso anno. Tuttavia, l’Europa in cui si ritrova improvvisamente non ha mai avuto sentore di nessun Napoleone Bonaparte né delle sue folgoranti vittorie e della caduta di Vienna... Affascinante!
.
Daniel Keyes - "Fiori per Algernon".
Qui siamo in presenza di un capolavoro letterario; di TUTTA la letteratura. Da questo racconto, Keyes trasse in seguito l'omonimo romanzo dal quale nel 1968 il regista Ralph Nelson trasse un film: "I due mondi di Charly" che al protagonista Cliff Robertson valse l'Oscar per la migliore interpretazione maschile di quell'anno. Il romanzo è la storia di un'amicizia molto particolare: quella tra Charly (un uomo afflitto da grave handicap mentale) e Algernon (un topino da laboratorio). Storia meravigliosa e struggente, ma soprattutto edificante. Per chi ama la grande letteratura... da non perdere!
-
Purtroppo, tra i "vecchi senatori" mancano personaggi del calibro di Eric Frank Russell, Clifford Simak, Judith Merril, James Gunn & altri ancora... Ma... mica si può avere tutto! Più che soddisfatto.
BarlowBarlow wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)(*)
Algernon, Prott & i cavalli... Davvero Super!
Ottima antologia di 29 brevi opere letterarie di "vecchi" autori di Science Fiction.
Tenuto conto che tra tanti racconti qualcuno scarso o molto scarso ci può pure stare, questa è una raccolta da 5 stelle per alcune storie veramente belle (più un capolavoro) qui contenute. Piccola carrellata delle 4 e 5 stelle (a mio parere) del volume.
Con tre chicche finali:
Fredric Brown "Sentinella". Classico e famoso racconto fulminante: 5 stelle.
Fredric Brown "Un uomo esemplare": 4 stelle.
Fredric Brown "L'ultimo dei marziani: 4 stelle.
Walter Miller Jr. "Servocittà": 4 stelle.
William Tenn "La scoperta di Morniel Mathaway": 4 stelle.
Robert Sheckley "La settima vittima" (dal quale fu tratto il film di Elio Petri "La decima vittima" con Marcello Mastroianni: 4 stelle.
ed ora i 3 fuoriclasse dell'opera...
-
Margaret St. Clair - "Prott": 5 STELLE. / Racconto "scaltro" e "illuminante", riguardo una certa pratica "educativa". Tutto nasce da un ritrovamento. Non posso dire di più. Davvero una bellissima sorpresa! Non per niente Margaret è da sempre nelle mie corde.
.
H. Beam Piper - "Passò intorno ai cavalli" (noto anche come "Camminò..." e "Girò...": 5 STELLE. / Lo strano caso di Benjamin Bathurst... La storia s’ispira a un fatto realmente accaduto.
Nel 1809 un diplomatico britannico (Benjamin Bathurst), di stanza a Vienna, scompare nel nulla durante un viaggio verso Amburgo a una stazione di posta, mentre venivano cambiati i cavalli alla sua carrozza. Piper ipotizza che l'uomo si sia trovato trasferito in una dimensione alternativa, o altra, ma nello stesso anno. Tuttavia, l’Europa in cui si ritrova improvvisamente non ha mai avuto sentore di nessun Napoleone Bonaparte né delle sue folgoranti vittorie e della caduta di Vienna... Affascinante!
.
Daniel Keyes - "Fiori per Algernon".
Qui siamo in presenza di un capolavoro letterario; di TUTTA la letteratura. Da questo racconto, Keyes trasse in seguito l'omonimo romanzo dal quale nel 1968 il regista Ralph Nelson trasse un film: "I due mondi di Charly" che al protagonista Cliff Robertson valse l'Oscar per la migliore interpretazione maschile di quell'anno. Il romanzo è la storia di un'amicizia molto particolare: quella tra Charly (un uomo afflitto da grave handicap mentale) e Algernon (un topino da laboratorio). Storia meravigliosa e struggente, ma soprattutto edificante. Per chi ama la grande letteratura... da non perdere!
-
Purtroppo, tra i "vecchi senatori" mancano personaggi del calibro di Eric Frank Russell, Clifford Simak, Judith Merril, James Gunn & altri ancora... Ma... mica si può avere tutto! Più che soddisfatto.