Limes. Rivista italiana di geopolitica 6/2020 by Abdul Hai Julay, Alan Chong, Alan Hao Yang, Alberto De Sanctis, Andrea Goldstein, Bruno Cianci, Chun Fun Steven Hung, David Hutt, Enrico Letta, Fabrizio Maronta, Gaetano La Pira, Giorgio Cuscito, Giulia Ajmone Marsan, Hailong Ju, Jefferson Ng, Lorenzo Di Muro, Marcus Tantau, Muhammad Waffaa Kharisma, Niccolò Carnimeo, Pavin Chachavalpongpun, Phillip Orchard, Richard Ambrosini, Rita Padawangi, Romeo Orlandi, Stephen Druce, Stephen Nagy, Swee Lean Collin Koh, Tam Sang Huynh, Than Trung Nguyen
Limes. Rivista italiana di geopolitica 6/2020 by Abdul Hai Julay, Alan Chong, Alan Hao Yang, Alberto De Sanctis, Andrea Goldstein, Bruno Cianci, Chun Fun Steven Hung, David Hutt, Enrico Letta, Fabrizio Maronta, Gaetano La Pira, Giorgio Cuscito, Giulia Ajmone Marsan, Hailong Ju, Jefferson Ng, Lorenzo Di Muro, Marcus Tantau, Muhammad Waffaa Kharisma, Niccolò Carnimeo, Pavin Chachavalpongpun, Phillip Orchard, Richard Ambrosini, Rita Padawangi, Romeo Orlandi, Stephen Druce, Stephen Nagy, Swee Lean Collin Koh, Tam Sang Huynh, Than Trung Nguyen

Limes. Rivista italiana di geopolitica 6/2020

L'Indo-Pacifico non è pacifico
by Abdul Hai Julay, Alan Chong, Alan Hao Yang, Alberto De Sanctis, Andrea Goldstein, Bruno Cianci, Chun Fun Steven Hung, David Hutt, Enrico Letta, Fabrizio Maronta, Gaetano La Pira, Giorgio Cuscito, Giulia Ajmone Marsan, Hailong Ju, Jefferson Ng, Lorenzo Di Muro, Marcus Tantau, Muhammad Waffaa Kharisma, Niccolò Carnimeo, Pavin Chachavalpongpun, Phillip Orchard, Richard Ambrosini, Rita Padawangi, Romeo Orlandi, Stephen Druce, Stephen Nagy, Swee Lean Collin Koh, Tam Sang Huynh, Than Trung Nguyen

Curated by Lucio Caracciolo
( )( )( )( )( )(0)
0Reviews0Quotations0Notes
Description
Regione esotica a occhi europei, anche italiani, il Sud-Est asiatico è teatro geostrategico fondamentale. Area tra quelle a più rapida crescita economica del globo, è soprattutto ambito del confronto tra Cina e Stati Uniti. Qui si concentrano infatti le ambizioni marittime di Pechino, impegnata nel titanico sforzo volto a trascendere una millenaria dimensione continentale che ne fa potenza tradizionalmente terrestre. Scopo: sfidare la supremazia statunitense degli oceani a partire dal Mar Cinese Meridionale, "Mediterraneo asiatico" considerato dalla Cina Mare Suum e conteso in molte parti dagli altri Stati litoranei. Qui, di conseguenza, l'America convoglia l'azione di contenimento dell'ormai palese espansionismo cinese, facendo leva sulla propria potenza marittima, sulla vasta rete di alleanze e sull'elemento geografico. La presenza di numerosi stretti - su tutti quello di Malacca - e delle cruciali rotte energetico-commerciali che obbligatoriamente vi transitano, rappresenta infatti una circostanza inaggirabile per i protagonisti di questa partita dall'alto valore geopolitico. Limes si basa sull'incrocio di competenze e approcci molto diversi. Ad essa collaborano infatti studiosi (storici, geografi, sociologi, politologi, giuristi, antropologi eccetera) ma anche decisori (politici, diplomatici, militari, imprenditori, manager eccetera), in uno scambio aperto di opinioni e in una feconda contaminazione di approcci. Salvo le opinioni apertamente razziste, in quanto tali avverse a un dibattito aperto e paritario, tutte le idee politiche e geopolitiche hanno pieno accesso alla rivista. Essa si fonda infatti sul confronto contrastivo di rappresentazioni e progetti geopolitici diversi o anche opposti. L'essenziale è che essi siano riconducibili a conflitti di potere nello spazio (terrestre, marittimo, aereo), e che siano quindi cartografabili. L'uso di cartine geopolitiche è quindi essenziale per sviluppare il confronto, e su Limes infatti la cartografia abbonda.
Community Stats

Have it in their library

Is reading it right now

0

Are willing to exchange it

About this Edition

Language

Italian

Publisher

Publication Date

Jun 2020

Format

Paperback

Number of Pages

348

ISBN

8836150055

ISBN-13

9788836150052