Lungo i vicoli del tempo
by Lanfranco Fabriani
(*)(*)(*)(*)( )(46)
C'è un servizio segreto più segreto di tutti, e il fatto che operi in Italia non è puramente casuale. I suoi agenti svolgono una delicata missione: coprire le tracce dell'invenzione più pericolosa di Leonardo da Vinci, la macchina del tempo. Se il segreto trapelasse, sarebbe la rovina di sei secoli di

Engash-Krul's Review

Engash-KrulEngash-Krul wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
Con questo romanzo, il primo del ciclo della polizia del tempo, Lanfranco Fabriani ha vinto il Premio Urania. E a ben vedere, ci sarebbe da aggiungere.
La trama, in sé, potrebbe risultare un po' banale e scontata a chi la sentisse raccontare e riassumere in poche parole. Tutto ciò, però, non renderebbe assolutamente giustizia al romanzo di Fabriani che si basa non tanto sulla trama, quanto sull'efficacia delle atmosfere e delle descrizioni. In particolare spicca uno spirito tutto "italiano" nei rapporti tra i personaggi e nel modo di fare le cose all'interno dell'agenzia, che non può che risultare simpatico e accattivante per il lettore.
Finito il libro non si può fare a meno di pensare che se davvero una tale agenzia esistesse in Italia, di certo sarebbe identica a quella descritta e raccontata da Fabriani.

Un romanzo divertente e scanzonato, senza alcuna pretesa di esser preso sul serio, ma in grado di incollare il lettore alle pagine e di regalare diverse ore di intrattenimento a chi dovesse accostarvisi. Sicuramente consigliato a tutti.