black swan's Review

black swanblack swan wrote a review
15
(*)(*)(*)(*)( )
rovine maledette di un'antica città
La vicenda è ambientata fra i canyon che sovrastano il fiume Colorado nel deserto dello Utah.In questo paesaggio desolato e labirintico di strade sconosciute e inesplorate,la leggenda vuole sia ubicato il sito della misteriosa città perduta di Quivara,il cui nome significa"la casa del dirupo insanguinato",probabilmente dovuto al colore rossastro delle pareti rocciose di quest'area, che quando vengono bagnate dalle violente pioggie improvvise tipiche di quel clima estremo,sembrano grondare sangue.
Sulla città aleggiano leggende di indicibili ricchezze e misteriose presenze a preservarne l'inaccessibilità.
A seguito del ritrovamento di una lettera del padre,(archeologo scomparso molti anni prima durante una solitaria spedizione sulle traccie di quella civiltà indiana),contenente la descrizione della zona e del percorso da lui seguito in cui sembra aver trovato il passaggio segreto per accedere alla città,la figlia Nora parte a capo di una spedizione finanziata dall'università di archeologia per cui svolge il ruolo di ricercatrice,per tentare di ripercorrere il cammino paterno nella speranza di poter esplorare le rovine di quella civiltà semi sconosciuta.
Il viaggio si rivelerà irto di ostacoli e avversità,inoltre una presenza malefica e oscura incombe sul gruppo.
L'inizio del romanzo è piuttosto lento e molto dettagliato riguardo la parte preparatoria al viaggio,interessante quanto riportato sulle antiche civiltà occupanti quelle aree geografiche impervie,poi il ritmo di narrazione diventa un continuo crescendo di tensione e avvenimenti sconvolgenti sino all'adrenalinico finale.
black swanblack swan wrote a review
15
(*)(*)(*)(*)( )
rovine maledette di un'antica città
La vicenda è ambientata fra i canyon che sovrastano il fiume Colorado nel deserto dello Utah.In questo paesaggio desolato e labirintico di strade sconosciute e inesplorate,la leggenda vuole sia ubicato il sito della misteriosa città perduta di Quivara,il cui nome significa"la casa del dirupo insanguinato",probabilmente dovuto al colore rossastro delle pareti rocciose di quest'area, che quando vengono bagnate dalle violente pioggie improvvise tipiche di quel clima estremo,sembrano grondare sangue.
Sulla città aleggiano leggende di indicibili ricchezze e misteriose presenze a preservarne l'inaccessibilità.
A seguito del ritrovamento di una lettera del padre,(archeologo scomparso molti anni prima durante una solitaria spedizione sulle traccie di quella civiltà indiana),contenente la descrizione della zona e del percorso da lui seguito in cui sembra aver trovato il passaggio segreto per accedere alla città,la figlia Nora parte a capo di una spedizione finanziata dall'università di archeologia per cui svolge il ruolo di ricercatrice,per tentare di ripercorrere il cammino paterno nella speranza di poter esplorare le rovine di quella civiltà semi sconosciuta.
Il viaggio si rivelerà irto di ostacoli e avversità,inoltre una presenza malefica e oscura incombe sul gruppo.
L'inizio del romanzo è piuttosto lento e molto dettagliato riguardo la parte preparatoria al viaggio,interessante quanto riportato sulle antiche civiltà occupanti quelle aree geografiche impervie,poi il ritmo di narrazione diventa un continuo crescendo di tensione e avvenimenti sconvolgenti sino all'adrenalinico finale.

Comments

0
uno dei prox libri che leggo.
Adoro la coppia di scrittori :-)
0
uno dei prox libri che leggo.
Adoro la coppia di scrittori :-)