Millemondiestate 1974: tre romanzi completi di Clifford D. Simak
by Clifford D. Simak
(*)(*)(*)(*)( )(36)
Un veterano della Guerra Civile Americana, che non invecchia mai, una fattorie dalle finestre indistruttibili, un'intera cittadina sfrattata da un misterioso acquirente, un allevatore di puzzole che possiede, senza saperlo, un'arma decisiva: sempre, nei romanzi di Clifford D. Simak, i vasti temi della fantascienza, viaggi nel tempo e nel cosmo, invasioni di extraterrestri, immortalità, si combinano con figure ed elementi di vita spicciola, umile, provinciale. C'è in queste storie pur drammatiche e avventurose, pur popolate di mostri, terrore, violenza, una fondamentale gentilezza, un'ironia distaccata e benevola, che giustamente hanno valso al loro autore il titolo di "maestro". Nessun altro, infatti, ha saputo come lui introdurre nella fantascienza i paesaggi e i caratteri dell'America di campagna, ha saputo restare tenacemente attaccato, fra ipotesi e invenzioni disumane, a una visione terrestre, o meglio, "naturale", della vita e dell'universo.

INDICE
OLTRE L'INVISIBILE
Time and again (1952)

LA CASA DALLE FINESTRE NERE
Way Station (1964)

CAMMINAVANO COME NOI
They walked like men (1963)

Luckyfer's Review

LuckyferLuckyfer wrote a review
21
(*)(*)(*)(*)( )
Spoiler Alert
Risparmio un recensione e riporto quella di VM71 che è già fatta benissimo
...avrei scritto le stesse cose;

"" Questo Millemondi presenta tre opere di Simak, uno dei decani del genere fantascientifico.

Oltre l'invisibile: viaggi nel tempo, paradossi irrisolti, il destino dell'uomo che non può essere cambiato. Tante idee, qualche volta non sviluppate, uno stile narrativo pacato e quasi "rassegnato". In alcuni punti mi ha ricordato Blade Runner...

La casa dalle finestre nere: romanzo solido, un protagonista tratteggiato in maniera egregia, spunti di riflessione. Il miglior pezzo dell'antologia, per tematiche e scrittura.

Camminavano come noi: divertissement di Simak, che fonde elementi di generi differenti (thriller, fantascienza, noir) con uno humour per lui insolito (le puzzole come arma finale...). Il risultato non è comunque all'altezza degli altri due romanzi dell'albo.""


GRAZIE VM71! anobii.com/0134e100ecefb4423c/books

Comments

1
Cavolo, è una recensione fantastica. :D
1
Cavolo, è una recensione fantastica. :D
0
:-) :-) si, è cosi!
0
:-) :-) si, è cosi!