Minoica
by Ivano Mingotti
(*)(*)(*)(*)( )(72)
Arianna è la famosa figlia di Minosse, re di Creta e dei cretesi. Arianna cerca la libertà dalla figura imponente del padre, da quella discussa della madre, Pasifae, e dalle storie che spesso la plebe racconta sul fratello, il famoso Minotauro. Arianna, dal palazzo del porto, vede le navi cretesi to... More

Vondys82's Review

Vondys82Vondys82 wrote a review
01
(*)(*)(*)(*)(*)
Partendo dal presupposto che quest'opera non è un romanzo e non tratta nemmeno della storia d'amore tra Arianna e Teseo, ma è solo il flusso di coscienza di Arianna che ci descrive cos'è l'amore e nello stesso tempo è il "mezzo\momento" in cui si scopre davvero donna. Di primo impatto sembra un diario o una lettera, ma non ci sono date, destinatari né pause temporali, la narrazione è un flusso continuo, pochi dialoghi, tutto ruota attorno alle sensazioni che prova Arianna: amore, essere donna, essere figlia, essere sorella, essere una persona importante (figlia del re Minosse e sorella nel famoso Minotauro), essere schiava della società e delle convenzioni (in quanto donna e figlia di un Re). Attraverso l'amore per Teseo, si riesce a percepire il male di vivere di Arianna costretta a vivere in un turbinio di emozioni fino ad allora sconosciute e con le quali devi combattere per appagare la sua sete d'amore per Teseo e liberarsi dal suo stato di donna "socialmente impotente". La bellezza di quest'opera è che si legge tutto d'un fiato, seguiamo ogni istante di questa "scoperta di sé" senza pause, viviamo dentro le emozioni di una giovane donna dell'antica Grecia che lotta per la sua condizione di essere umana più che di donna. Chi legge non può non notare come l'autore, pur essendo un uomo, è riuscito a descrivere l'essere donna in maniera così realistica che sembra esser stata scritta proprio da una donna.
Vondys82Vondys82 wrote a review
01
(*)(*)(*)(*)(*)