Mio fratello rincorre i dinosauri
by Giacomo Mazzariol
(*)(*)(*)(*)(*)(1,479)
Hai cinque anni, due sorelle e desidereresti tanto un fratellino per fare con lui giochi da maschio. Una sera i tuoi genitori ti annunciano che lo avrai, questo fratello, e che sarà speciale. Tu sei felicissimo: speciale, per te, vuol dire "supereroe". Gli scegli pure il nome: Giovanni. Poi lui nasce, e a poco a poco capisci che sì, è diverso dagli altri, ma i superpoteri non li ha. Alla fine scopri la parola Down, e il tuo entusiasmo si trasforma in rifiuto, addirittura in vergogna. Dovrai attraversare l'adolescenza per accorgerti che la tua idea iniziale non era così sbagliata. Lasciarti travolgere dalla vitalità di Giovanni per concludere che forse, un supereroe, lui lo è davvero. E che in ogni caso è il tuo migliore amico. Con "Mio fratello rincorre i dinosauri" Giacomo Mazzariol ha scritto un romanzo di formazione in cui non ha avuto bisogno di inventare nulla. Un libro che stupisce, commuove, diverte e fa riflettere.

All Reviews

220
FrahorusFrahorus wrote a review
02
(*)(*)( )( )( )
Non è la prima volta che leggo una sorta di autobiografia, anche se in questo caso si parla non solo di se stesso ma della vita quotidiana col fratellino speciale Giovanni detto Gio, nato con un cromosoma in più e mi sono sempre piaciute. In questo caso è il modo in cui è stata scritta che mi ha fatto storcere il naso: troppo da teenager, con dialoghi stupidini (e sinceramente avrei tolto molte pagine assolutamente non inerenti al tema trattato). L'autore è giovane, mi pare diciottenne, è quindi lo giustifico, ma la cosa che mi fa un po' indispettire è che è stato aiutato da uno scrittore, Fabio Geda, nello stilare questo libro e, caspita, poteva certamente aiutarlo di più. Ma, non fraintendetemi, a me sta simpatico Giacomo, l'autore, perché mi ricorda la mia adolescenze, le mie scelte sballate, i miei primi amori, la vita quotidiana fatta di alzate mattutine, scuola, studio, divertimento con gli amici (io purtroppo non ho fratelli quindi lo invidio molto).
Ripeto, mi spiace per come è stato scritto, una migliore revisione avrebbe fatto bene a questo libro. Peccato davvero. Comunque ve lo consiglio ugualmente, da un bellissimo messaggio: bisogna superare le nostre paure, e confidare sempre negli affetti della nostra famiglia, fratelli e sorelle, mamma e papà, perché ci vogliono bene e vogliono solo il nostro bene. E poi il rapporto di complicità che hanno i due fratelli è davvero bello.

Gio era libero, ma più di ogni altra cosa era libertà. Lui era libero in tutti i modi in cui avrei voluto essere libero io. Gio era tornato a essere il mio supereroe. E non avrebbe più smesso di stupirmi.
RincoceronteRincoceronte wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
Enrico ScebbaEnrico Scebba wrote a review
01
(*)(*)(*)(*)(*)
Un amore fraterno speciale
Toccante, dolce e ironico il romanzo biografico scritto da questo giovanissimo autore, Giacomo Mazzariol, classe 1997. Ed è proprio l'ironia che fornisce la giusta spinta alla narrazione della sua infanzia e adolescenza, periodo della sua vita complesso come lo è stato per ognuno di noi, forse ancor di più, e forse ancor più meraviglioso, grazie al fratello con un cromosoma in più.

Dal preciso istante in cui viene a sapere che avrà un fratellino, all'età di cinque anni, Giacomo non vede l'ora di poterlo conoscere, ma rimane stranito dall'aspetto di Giovanni, con i suoi occhi dai tratti orientali, il collo piatto e la lingua lunga. I genitori gli dicono che Giovanni è speciale e Giacomo si rende conto di cosa significhi quando viene a conoscenza della sindrome di Down.

Convinto che sia una malattia, chiede spiegazioni ai genitori e alle due sorelle, che non hanno mai affrontato l'argomento con lui, semplicemente perché non hanno mai ritenuto che Giovanni sia malato, ma che la sindrome da cui è affetto sia soltanto un modo di essere diverso, e che in fondo siamo tutti diversi a modo nostro.

Giacomo però rimane deluso nel sapere che non potrà fare tutto ciò che aveva sognato di fare insieme al fratello, e tenta, sapendo di essere in torto, di farlo uscire dalla sua vita, tanto da non dire a nessuno, e specialmente agli amici, di avere un fratello. Lo nasconde persino alla ragazza che gli piace, Arianna.

Il tempo passa e man mano che Giacomo cresce si rende conto di portare un peso dentro di sé: il senso di colpa. Fino al giorno in cui riuscirà a vedere suo fratello per quello che è, tanto da riuscire a entrare nel suo mondo, studiando i suoi comportamenti apparentemente senza senso, sino a immaginarsi il mondo fantasioso creato da Giovanni in cui dominano ancora i dinosauri ed, infine, riuscendo a svelare a tutti il proprio segreto.

Questo è un romanzo che tratta la sindrome di Down con molta ironia, come dicevo, ma che sa essere anche commovente. L'idea di scriverne un libro nasce dal successo di un video caricato su youtube dall'autore e girato per gioco insieme a Giovanni, dal titolo "The Simple Interview". Vi consiglio di vederlo, ma soprattutto vi consiglio di leggere questo meraviglioso libro adatto a tutti da cui ne è stato tratto anche un film.
ElenaElleElenaElle wrote a review
04
(*)(*)(*)(*)( )